Fase 2: artisti sul palco senza pubblico, appello Pordenone

Fase 2: artisti sul palco senza pubblico, appello Pordenone
di Ansa

(ANSA) - TRIESTE, 29 APR - "Il mondo dello spettacolo vive grazie alla presenza degli artisti: senza di loro non ci sarebbe spettacolo e non ci sarebbero i teatri. In questo momento ritengo che la priorità sia quella di rispondere in primis alle loro esigenze per poter garantire nuove possibilità di lavoro e sostentamento". Lo afferma il presidente del Teatro Verdi di Pordenone Giovanni Lessio, lanciando un appello al mondo delle istituzioni e della cultura, perché agli artisti sia permesso di lavorare eseguendo le loro prestazioni direttamente sul palcoscenico del teatro, anche in assenza di pubblico. Una proposta concreta, a partire dal comparto musicale. Il teatro pordenonese si farebbe carico di retribuire le performance e di registrarle in forma professionale per poi rilanciarle sui propri canali web o in diretta streaming. "Se attendiamo un anno, un anno e mezzo, prima che l'artista possa tornare a svolgere il proprio mestiere, rischiamo davvero che il mestiere stesso sia messo in serio pericolo", afferma il pianista Maurizio Baglini, consulente artistico del Verdi. (ANSA).