Cipriani, teatri chiusi, lancio lo spettacolo da asporto

Cipriani, teatri chiusi, lancio lo spettacolo da asporto
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 06 APR - "L'idea mi è venuta una mattina andando al bar: ormai siamo abituati a prendere tutto a portar via, dalla cena al caffè, perché non pensare anche a spettacoli dal vivo da asporto?". La proposta arriva da Daniele Cipriani, impresario, produttore, organizzatore, celebre per i gala internazionali di danza "Les etoiles", come tutto il settore, anche lui, sotto la mannaia della pandemia. "Cerchiamo continuamente di trovare soluzioni - racconta Cipriani all'ANSA - La scorsa estate ho avuto l'idea di portare in scena solo congiunti, ovvero ballerini che fossero coppia anche nella vita. Oggi siamo fermi da ottobre e le prospettive di riapertura si allontanano, tra restrizioni e zone che cambiano repentinamente colore. Così ho pensato a spettacoli da 'ordinare' nelle case private, in cortili e giardini dei condomini, sui terrazzi. Si può scegliere tra musica, danza, teatro. Tutti eventi unici, rispettando le norme, da studiare con il committente secondo i suoi gusti, il budget e le caratteristiche del luogo. Un balcone può fare da scenografia a Romeo e Giulietta, un giardino al Sogno di una notte di mezza estate. Un salone o una camera da letto potranno essere gli ambienti per la Traviata. Lo spettatore potrà anche trasmettere via social in diretta per amici e parenti". Un'occasione per il pubblico e soprattutto per gli artisti. "Molti dei quali non lavorano da un anno", sottolinea Cipriani, che per l'estate 2021 sta lavorando a uno Stravinskyj's love, per i 50 anni dalla scomparsa del Maestro russo. "L'annuncio della possibile riapertura dei teatri il 27 marzo scorso, però - dice - ha creato ancora più problemi, perché ha messo il Cts nelle condizioni di dover indicare restrizioni molto rigide: 400 posti nelle platee all'aperto, 200 al chiuso, per tutti. Limitazioni che rendono insostenibili i costi. Risultato: si è raffreddato anche quel poco che si stava rimettendo in moto". (ANSA).