Tiscali.it
SEGUICI

"Ukiyoe. Il Mondo Fluttuante", a Roma 150 capolavori di arte giapponese

di Askanews   
Loading...
Codice da incorporare:

Roma, 19 feb. (askanews) - Rotoli, paraventi, dipinti a pennello su carta o seta, stampe in policromia con matrice in legno su carta. Capolavori di arte giapponese esposti a Roma a Palazzo Braschi (dal 20 febbraio) fino al 23 giugno. È un viaggio nella società giapponese del tempo e in uno dei suoi filoni artistici più conosciuti e apprezzati al mondo, la mostra "Ukiyoe. Il Mondo Fluttuante. Visioni dal Giappone"(promossa da Roma Capitale, assessorato alla Cultura, Sovrintendenza capitolina ai Beni Culturali, coprodotta e organizzata con MondoMostre e Zètema Progetto Cultura).La curatrice Rossella Menegazzo: "La mostra espone una trentina di artisti a partire dalla metà del '600 fino alla fine dell'800, sono 150 opere che coprono un po' tutti i supporti e i formati di questa produzione artistica del mondo fluttuante".

In mostra ci sono i più grandi maestri di quest'arte, dalle prime scuole seicentesche, ai più noti Kitagawa Utamaro, Katsushika Hokusai, con la celebre "Grande Onda di Kanagawa", Toshusai Sharaku con le sue rare e preziose sirografie policrome con fondo in mica, ritratti di attori; e ancora Keisai Eisen e la grande scuola Utagawa con Toyokuni, Toyoharu, Hiroshige, Kuniyoshi e Kunisada. "Sono sette sezioni che accompagnano attraverso le tematiche chiave di queso filone, l'ukiyoe è una forma d'arte nata in seno all'urbanizzazione, quindi alla nascita delle grandi città nella metà del '600, in particolare alla nascita di Tokyo che allora era chiamata Edo, la capitale shogunale scelta dalla famiglia Tokugawa; le sezioni parlano di una diffusione della cultura, del sapere, dell'educazione, anche tra la popolazione femminile. Infatti la prima sezione parla di arti, musica, calligrafia, pittura, gioco da tavolo, le arti che facevano parte della persona colta secondo i canoni classici cinesi importati poi in Giappone".Dalla rappresentazione della bellezza femminile, alla danza, alla musica, passando per la narrazione dei quartieri di piacere fuori città, le case da tè, fino al quartiere dei teatri kabuki, dentro e fuori, con gli attori per strada. Si chiude con due sezioni dedicate alle visioni della città: la vita dentro la capitale Edo, e il percorso lungo le province, fino alla capitale imperiale di Kyoto, con immagini di paesaggi celebri tra cui la Grande Onda di Kanagawa parte delle Trentasei vedute del Monte Fuji.Le opere esposte per la prima volta vengono da due grandi collezioni italiane, dal Museo Edoardo Chiossone di Genova e dalla collezione di Vincenzo Ragusa che appartiene al Museo delle Civiltà di Roma.

di Askanews   

I più recenti

Appia Regina Viarum, il suo lato moderno in mostra
Appia Regina Viarum, il suo lato moderno in mostra
La figlia e la moglie di Franco Di Mare, continueremo battaglia
La figlia e la moglie di Franco Di Mare, continueremo battaglia
La forza rivoluzionaria di Michela Murgia impressa in un murale
La forza rivoluzionaria di Michela Murgia impressa in un murale
In libreria Democrazia afascista di Pedullà e Urbinati
In libreria Democrazia afascista di Pedullà e Urbinati

Le Rubriche

Daniela Amenta

Sono giornalista. E ho scritto anche tre libri diversissimi tra loro: un giallo...

Fabio Marceddu

1993 - Diploma triennale come attore dell'Accademia d'arte drammatica della...

Ignazio Dessi'

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Stefano Miliani

Giornalista professionista dal 1991, fiorentino del 1959, si occupa di cultura e...

Francesca Mulas

Giornalista professionista, archeologa e archivista, è nata a Cagliari nel 1976...

Giacomo Pisano

Giornalista pubblicista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...

Claudia Sarritzu

Giornalista, per 10 anni anni ha scritto di politica nazionale e internazionale...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cronache Letterarie

Ho fondato Cronache Letterarie nel 2011 con un’attenzione a tutte le forme di...