Tiscali.it
SEGUICI

Il ritrovamento eccezionale: nella tomba preistorica resti e ossa che nessuno si aspettava

I resti trovati in un riparo roccioso a ridosso della montagna. L’analisi del Dna antico ha consentito di verificare che si tratta di due uomini in stretta relazione biologica, probabilmente padre e figlio, sepolti assieme a un neonato.

TiscaliNews   
La tomba preistorica (Ansa)
La tomba preistorica (Ansa)

Durante i lavori per la realizzazione della circonvallazione di Ora (Trentino Alto Adige) nel 2007, le ruspe portarono alla luce degli scheletri in un riparo roccioso a ridosso della montagna. Il luogo e il modo in cui erano disposti fecero pensare a una sepoltura preistorica.

La Soprintendenza provinciale ai beni culturali affidò tempestivamente a una équipe di archeologi l'analisi dei resti umani, che furono datati all'Età del rame (ca. 3000-2700 a.C.). Oggi, grazie all'analisi del Dna antico, le ricercatrici di Eurac Research hanno verificato trattarsi di due uomini in stretta relazione biologica, molto probabilmente padre e figlio, sepolti assieme a un neonato.

Gli studi sugli scheletri

Non appena fu scoperto il sito di sepoltura a Ora l'Ufficio Beni archeologici della Soprintendenza provinciale ai beni culturali di Bolzano commissionò uno studio archeologico e antropologico sui resti scheletrici rinvenuti. Se ne occuparono Jasmine Rizzi e colleghi che portarono alla luce due adulti e un neonato risalenti a circa 5.000 anni fa, probabilmente imparentati. Rimanevano però domande senza una risposta certa: per esempio, per alcune caratteristiche morfologiche, gli scheletri adulti sembravano essere di due maschi, ma la presenza del neonato istillava il dubbio che uno potesse essere di una donna.

Le evidenze del Dna

"Oggi l'analisi del Dna antico ci ha permesso di determinare il sesso biologico maschile", spiega Alice Paladin, bioarcheologa. "E questo ci ricorda che anche chi fa ricerca deve sempre prestare attenzione a non lasciarsi influenzare dalle proprie interpretazioni socio-culturali. In quella sepoltura infatti sono stati trovati due uomini adulti e un neonato". Quella del sesso non è l'unica novità emersa grazie alle analisi biomolecolari. "Lo studio del Dna nucleare ha identificato una parentela di primo grado tra i due individui adulti", precisa Valentina Coia, genetista. Non è stato possibile svolgere l'analisi genetica del neonato e stabilire una eventuale relazione di parentela con gli adulti".

 
 

TiscaliNews   

I più recenti

I nazisti cercarono le reliquie sacre più preziose
I nazisti cercarono le reliquie sacre più preziose
Un grande piano di restauro per la fortezza del feroce Saladino: molti milioni per la Cittadella del Cairo
Un grande piano di restauro per la fortezza del feroce Saladino: molti milioni per la Cittadella del Cairo
Cristina Comencini porta al cinema una storia d'amore. Il treno dei bambini del Sud e le donne che ricostruirono il paese
Cristina Comencini porta al cinema una storia d'amore. Il treno dei bambini del Sud e le donne che ricostruirono il paese
Il bimbo di Jago esposto a Palermo (Ansa)
Il bimbo di Jago esposto a Palermo (Ansa)

Le Rubriche

Daniela Amenta

Sono giornalista. E ho scritto anche tre libri diversissimi tra loro: un giallo...

Fabio Marceddu

1993 - Diploma triennale come attore dell'Accademia d'arte drammatica della...

Ignazio Dessi'

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Stefano Miliani

Giornalista professionista dal 1991, fiorentino del 1959, si occupa di cultura e...

Francesca Mulas

Giornalista professionista, archeologa e archivista, è nata a Cagliari nel 1976...

Giacomo Pisano

Giornalista pubblicista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...

Claudia Sarritzu

Giornalista, per 10 anni anni ha scritto di politica nazionale e internazionale...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cronache Letterarie

Ho fondato Cronache Letterarie nel 2011 con un’attenzione a tutte le forme di...