Preziosi per 2 milioni di dollari e la caccia al tesoro di 10 anni: uno studente trovò il baule nel 2020

Il fantasioso antiquario, giunto agli 80 anni, rinchiuse in un forziere 476 oggetti di valore, 19 chili di monete, gioielli, manufatti rari e lo seppellì in un anfratto delle Montagne rocciose. Lo cercarono per 10 anni. Alla fine Jack Stuef lo trovò

Ci sono voluti 10 anni per trovare il tesoro di Fenn (Ansa)
Ci sono voluti 10 anni per trovare il tesoro di Fenn (Ansa)
di I. D.

La storia del tesoro di Forrest Fenn è degna di un appassionante libro di avventure. Vale la pena di raccontarla. Non senza aver premesso che ci sono voluti 10 anni di ricerche e l’attività di 350mila persone per trovare quel baule colmo di oggetti preziosi.  

Ma partiamo dall’inizio.

Forrest Fenn era un antiquario texano nato nel 1920 e passato a miglior vita nel 2020. L'uomo si appassionò fin da bambino all’antiquariato, iniziando a collezionare antiche punte di freccia. Dopo aver fatto la guerra del Vietnam in aeronautica, si dedicò al commercio di antichità ottenendo un notevole successo. Nomi importanti tra i suoi clienti: da Gerald R. Ford a Jacqueline Kennedy, da  Onassis a Cher

Il fantasioso antiquario, giunto agli 80 anni, pensò a una sorta di gioco che gli consentisse di dare un giusto addio a una vita ben vissuta. Così rinchiuse in un forziere 476 oggetti di valore, 19 chili di monete, gioielli, manufatti rari valutati, al ritrovamento, ben due milioni di dollari. Seppellì tutto in un nascondiglio nelle Montagne rocciose e diede l’avvio di persona a una gigantesca caccia al tesoro. Era il 2010 e nascose gli indizi per ritrovare il forziere nel suo libro di memorie.

Tanti hanno cercato quel baule

Lo trovò uno studente di medicina

Una moltitudine di persone si mise a caccia dell’appetitoso baule e solo 10 anni dopo, nel 2020, poco prima che Fenn lasciasse la vita terrena, esso fu ritrovato da Jack Stuef, uno studente di medicina. Fu lo stesso antiquario a confermare, rilasciando una dichiarazione giurata, che il rinvenimento era autentico.

Il vincitore della singolare caccia al tesoro - si apprende dalle cronache - ha tenuto gli oggetti fino allo scorso settembre. Poi li ha venduti a Tosuro Sagrado Holdings, LLC in una transazione privata, conservando solo il forziere, un bracciale e qualche altro manufatto. Il tesoro sarebbe quindi passato alla casa d’aste Heritage Auctions che avrebbe messo in vendita i pezzi acquistati in un’asta online ancora aperta, che si concluderà il 12 dicembre prossimo.

I pezzi più ricercati

Il tesoro è stato diviso in lotti dalla casa d’aste. Tra i pezzi più ricercati: un ciondolo a forma di rana risalente a mille anni fa e proveniente dall'America Latina e una collana proveniente dalla Colombia del 500-1000 a.C. Ma il lotto più desiderato in assoluto pare sia un barattolo sigillato con cera che si dice contenga l'autobiografia di Fenn, composta da 20.000 parole. Per questo lotto pare siano stati superati da tempo i 13mila dollari. Qualcuno ha detto che “una bella storia vale più di tutto l’oro del mondo”. E poi chissà, magari quello scritto contiene qualche altro interessante “gioco” ideato dall'imprevvedibile, eccentrico e milionario Forrest Fenn.