Tiscali.it
SEGUICI

Archeologia e mistero, studiosi scioccati: quella tavoletta cuneiforme parla di un evento che colpì la terra nel 3mila a.C.

L’incredibile documento proviene dalla biblioteca di Assurbanipal scoperta tra le rovine di Ninive. Un antico astronomo sumero descrive l’evento catastrofico. Gli scienziati moderni hanno verificato l'effettiva corrispondenza con un impatto che devastò le Alpi austriache

Ignazio Dessi'di Ignazio Dessi'   

L’esame, o il riesame, degli antichi reperti archeologici pervenuti a noi dalle civiltà del passato non finisce mai di riservare sorprese. Come nel caso della tavoletta cuneiforme risalente al 3123 a.C. che – secondo le ultime conclusioni degli esperti – parla di un asteroide che ha colpito il nostro Pianeta 5 millenni fa. L’incredibile documento proviene dalla biblioteca di Assurbanipal, scoperta tra le rovine di Ninive, nell’attuale Iraq, da Henry Layard.

L'impatto del corpo celeste con la Terra 

La controversa tavoletta di argilla conterrebbe la prova che gli antichi sumeri furono testimoni dell’impatto del corpo celeste con la terra. Più precisamente il documento sarebbe la copia di un insieme di rilievi che un astronomo della Terra tra i due fiumi realizzò descrivendo l’asteroide come una ciotola di pietra bianca in avvicinamento.

Gli esperti dell’Università di Bristol che hanno approfondito la questione ritengono che nel millenario reperto ci siano effettivamente degli aspetti veritieri e riscontrabili. Le dimensioni e la traiettoria riportati dall’antica mappa astronomica sarebbero infatti coerenti con un fatto accaduto all’epoca sulle Alpi austriache, più precisamente a Köfels. Un evento documentato e definibile, a buona ragione, cataclismatico, capace di seminare morte e distruzione con una forza pari all’esplosione di mille tonnellate di tritolo.

L’impatto sarebbe stato provocato da un asteroide del gruppo Aten, che risulta effettivamente in risonanza con l’orbita del pianeta azzurro. Quello delle risonanze è fenomeno molto diffuso fra i pianeti del Sistema Solare (in particolare in relazione a quelli esterni) e ne influenza condizioni orbitali, geometria ed evoluzione delle orbite.

La tavoletta sumera (Ansa)

Lo studio dell'Università di Bristol

Secondo l’Università di Bristol lo studio effettuato “suggerisce che l’asteroide aveva un diametro superiore a un chilometro e l’orbita originale attorno al Sole era di tipo Aten”. Inoltre “l’angolo in arrivo era molto basso (sei gradi)", per cui il piccolo corpo celeste "tagliò una montagna chiamata Gamskogel sopra la città di Längenfeld, a 11 chilometri da Köfels, e questo  causò l’esplosione dell’asteroide prima che raggiungesse il suo punto di impatto finale”.

Gli studiosi descrivono perfettamente quello che può essere successo negli ultimi terrificanti istanti. “Mentre percorreva la valle (l’asteroide, ndr) - si legge - divenne una palla di fuoco, di circa cinque chilometri di diametro (le dimensioni della frana individuata). Nel colpire Köfels, produsse enormi pressioni che polverizzarono la roccia e causarono la frana, ma poiché non era più un oggetto solido non creò un classico cratere da impatto”.

Le analisi al computer forniscono una data precisa

Tutto coerente con quanto risulterebbe nella tavoletta ritrovata a Ninive che, proprio per questo, lascia stupefatti. Sembra incredibile che in quel lontano passato ci fosse una capacità scientifico-astronomica simile.

Gli scienziati sono rimasti sorpresi davanti a quello che, a tutti gli effetti, risulta essere un astrolabio. In pratica uno strumento col quale localizzare la posizione del sole e delle stelle, in relazione anche al giorno di un determinato anno e a una data latitudine.

Hanno comunque analizzato al computer le indicazioni astronomiche contenute nella tavoletta abbinandole al cielo sopra la Mesopotamia nelle varie epoche storiche e la data che vien fuori in base alla sovrapposizione è stupefacente: 29 giugno del 3.123 a. C. La data in cui un asteroide colpì la terra. Una data registrata e tramandata dagli antichi sumeri.

Inutile dire che, a rifletterci anche per un attimo, si resta a bocca aperta.

VEDI ANCHE

Chi ha fatto il pugnale di Tutankhamon? E' di origine extraterrestre. Lo conferma uno studio scientifico

I misteri della Piramide, Malanga: “Altro che cunicolo, noi abbiamo rilevato enigmatiche e gigantesche strutture”

Gli elmi cornuti trovati in Danimarca non sono vichinghi, appartengono agli antichi shardana

Perchè Hitler voleva il Santo Graal e la lancia di Longino: da Agarthi ai misteri del Tibet, la caccia esoterica dei nazisti

Quei monili sembrano proprio aerei: come facevano gli antichi precolombiani a conoscerli due millenni fa?

Scavando trovano una vampira nella tomba: la prova dell'esorcismo nella bocca. Ricostruito il volto

Dentro la roccia di milioni di anni un martello: eppure a quell’epoca l’uomo non esisteva ancora. Un vero enigma

La misteriosa mappa di Piri Reis con l’Antartide prima che fosse coperta dai ghiacci. Copiata da carte prediluviane?

Mar Nero, scoperti i relitti di 60 antiche navi: una è la più antica del mondo. Alcune hanno forme sconosciute

Nel canale uterino e nel torace le prove di un orribile parto: studiosi scioccati dopo l'analisi della mummia

I Neanderthal si baciavano (e non solo) con i Sapiens e sapevano curarsi con medicine naturali

Cosa ci fa un monolito con iscrizioni sumere in Sud America? Per gli archeologi ufficiali è difficile spiegarlo

Nell’Oceano un galeone col più grande tesoro della storia: bauli di monete, oro e smeraldi. Chi se lo contende

Antiche piramidi al largo di Cuba: da far riscrivere la storia, fu clamore mondiale. Eppure non se ne parla più

Gunung Padang sconcerta gli archeologi, scoperta la più antica piramide del mondo: è dell’era glaciale

Mont’e Prama, a caccia di giganti col georadar: le incredibili scoperte del professor Ranieri

Lo studioso mago del georadar: “Non solo Giganti, sotto Mont'e Prama c'è un mistero che va svelato”

Rilevazioni a Mont’e Prama: "In quel sito si trova un tesoro. Perché abbiamo criptato tutto e chi ha i dati” 

Da millenni svettano nei cieli sardi: chi li ha costruiti? Quando? Perché? Giovanni Ugas ci svela i segreti dei nuraghi (2 p)

Un nuraghe a Cagliari, Ugas: “Più grande di quello di Barumini. A che punto siamo e cosa c'è da fare ora”

Cronaca di una passeggiata con Giovanni Ugas sul sito del nuraghe di Monte Urpinu a Cagliari

“Ecco chi erano i Popoli del mare. Gli Shardana? Gli antichi sardi nuragici": il nuovo libro di Giovanni Ugas

“Gli Shardana e l’Egitto: da guardie scelte di Ramses II alla guerra contro Ramesse III": il nuovo libro di Giovanni Ugas

"I Popoli del mare e la guerra vittoriosa contro i grandi imperi. Una terra di Eroi e Giganti": il nuovo libro di Giovanni Ugas

La nuova rivoluzionaria tesi sul mistero di Atlantide, l’archeologo: “Ecco dove si trovava davvero e perché è scomparsa”

 

Ignazio Dessi'di Ignazio Dessi'   

I più recenti

Prezioso lotto di monete antiche restituito all'Italia dall'Argentina (Ansa)
Prezioso lotto di monete antiche restituito all'Italia dall'Argentina (Ansa)
Puma Punku a Tiahuanaco, alcune delle rovine
Puma Punku a Tiahuanaco, alcune delle rovine

Le Rubriche

Daniela Amenta

Sono giornalista. E ho scritto anche tre libri diversissimi tra loro: un giallo...

Fabio Marceddu

1993 - Diploma triennale come attore dell'Accademia d'arte drammatica della...

Ignazio Dessi'

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Stefano Miliani

Giornalista professionista dal 1991, fiorentino del 1959, si occupa di cultura e...

Francesca Mulas

Giornalista professionista, archeologa e archivista, è nata a Cagliari nel 1976...

Giacomo Pisano

Giornalista pubblicista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...

Claudia Sarritzu

Giornalista, per 10 anni anni ha scritto di politica nazionale e internazionale...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cronache Letterarie

Ho fondato Cronache Letterarie nel 2011 con un’attenzione a tutte le forme di...