L'intimità di Lucio Dalla, pezzi inediti e materiali mai esposti prima. La mostra imperdibile a Roma

A dieci anni dalla scomparsa dell'immenso artista, Roma lo celebra con una mostra imperdibile dal 22 settembre al 6 gennaio 2023

di Tiscali News

“Anche se il tempo passa”, in effetti in silenzio il tempo è passato, sono ormai più di dieci gli anni senza Lucio. Dopo mostre, ricordi, eventi di ogni tipo e documentari, arriva a Roma l'affascinante viaggio nel mondo di Lucio Dalla, iconico e innovativo cantautore, immortale, prerogativa solo dei grandissimi artisti.

Inevitabile celebrarlo nel decennale della sua scomparsa con la mostra-evento "Lucio Dalla - Anche se il tempo passa" dedicata al genio umano e musicale, che sarà realizzata dal 22 settembre al 6 gennaio 2023 a Roma, al Museo dell'Ara Pacis. Questo è il secondo importante viaggio che si potrà compiere nella vita del mito Dalla. Il primo è stato quello nella sua casa museo, aperta a marzo, che offre un percorso incredibile tra sacro e profano, tra l'esibizionista e il guanto di Padre Pio.

A Roma si potrà ripercorrere parte dall'infanzia, un percorso straordinario di vita e memoria collettiva, al ritmo delle note delle sue straordinarie canzoni. Non è un'impresa facile raccontare in una esposizione cinquant'anni di storia. Tutto nasce da una lunga ricerca di materiali, molti dei quali esposti per la prima volta, che documentano l'intero cammino umano e artistico di uno dei più amati artisti italiani e internazionali.

Un cantore di vita e suoni che con graffiante ironia e sguardo poetico ha conquistato il cuore di tutti, non solo musicista ma anche attore, scrittore, regista teatrale, amante dello sport e appassionato di motori, danza, opera lirica, pittura, letteratura, con un numero impressionante di interessi.

Attraverso documenti, foto, copertine dei dischi, video, oggetti, abiti di scena, locandine dei film a cui ha partecipato, manifesti, la ricca collezione di cappelli e berretti, sarà possibile scoprire l'intimità di Lucio e vivere la forza della sua musica.

Oltre dieci le sezioni in cui è suddivisa l'esposizione: Famiglia-Infanzia-Amicizie-Inizi musicali, Dalla si racconta, Il clarinetto, Il museo Lucio Dalla, la sua musica, il cinema, il teatro, la televisione, Universo Dalla, Dalla e Roversi, Dalla e Roma; quest'ultima sezione, inedita, è dedicata al rapporto tra il cantante e la capitale, città dove ha vissuto a lungo e che ha amato profondamente. La mostra, promossa e prodotta da Roma Culture, Sovrintendenza capitolina ai Beni Culturali, è organizzata e realizzata da C.O.R. Creare Organizzare Realizzare con il sostegno di Regione Lazio. L'esposizione, a cura di Alessandro Nicosia con la Fondazione Lucio Dalla, è patrocinata da Ra.