Tiscali.it
SEGUICI

Gunung Padang sconcerta gli archeologi, scoperta la più antica piramide del mondo: è dell’era glaciale

Un team di studiosi dell'Agenzia nazionale per la ricerca afferma che la struttura indonesiana potrebbe avere tra i 25mila e i 14mila anni.  La scoperta sgretola i convenzionali paradigmi archeologici e costringe a riscrivere la storia

Ignazio Dessi'di Ignazio Dessi'   

Quella di Gunung Padang, a 30 km dalla città di Cianjur, nella provincia di Giava, in Indonesia, potrebbe essere davvero la piramide più antica del mondo. Anzi, una delle costruzioni più antiche del pianeta.

I recenti studi di un team di esperti farebbero pensare infatti che questo incredibile sito megalitico sia antecedente alle piramidi egizie e persino a costruzioni ritenute le più antiche della Terra come quelle di Göbekli Tepe in Turchia.

Il team ha pubblicato i frutti della ricerca durata anni sulla rivista Archaeological Prospection di ottobre.

La "Montagna dell'illuminazione"

Gunung Padang ha sicuramente un fascino misterioso ed ancestrale. Non per nulla i locali lo considerano un luogo sacro, lo venerano e ad esso sono legati da vincoli atavici. Il sito, dichiarato patrimonio culturale nazionale, viene chiamato Montagna dell’illuminazione e si trova sulla sommità di un vulcano spento.  Al mistero che vi è custodito ha dedicato una parte del suo ultimo lavoro, trasmesso da Netflix in una miniserie, anche il noto ricercatore indipendente Graham Hancock.

Video

Il gruppo interdisciplinare dell'Agenzia nazionale per la ricerca, capitanato dal geologo Danny Hilman Natawidjaja, afferma nello studio che Gunung Padang risale addirittura all’ultima era glaciale. In pratica ad un’età compresa tra i 25mila e i 14mila anni fa.

La piramide - si legge su alcune fonti - sarebbe stata costruita scolpendo inizialmente la collina lavica e poi ponendo in essere interventi architettonici avvolgenti. E’ risultato chiaro però, secondo gli esperti, che la struttura è frutto di interventi diversi operati in varie fasi temporali. Lo studio evidenzia infatti che subì le ultime lavorazioni tra il 2mila e il 1100 avanti Cristo (múltiples etapas de construcción).

Le fasi individuate dagli studiosi

Nella prima fase i costruttori scolpirono il materiale lavico. Poi altri, un migliaio di anni dopo, tra il 7900 e il 6100 a.C., aggiunsero uno strato di mattoni e pilastri di roccia. Successivamente fu riversato uno strato di terra su una frazione della collina, coprendo parte del lavoro precedente.

Tra il 2000 e il 1100 a.C., invece, gli esponenti di un altro aggregato umano aggiunsero ulteriore terriccio, edificando inoltre i terrazzamenti in pietra oggi visibili e inserendo nuovi elementi strutturali.

Sconvolte le consapevolezze archeologiche esistenti 

Le evidenze rilevate nel sito indonesiano sono, in ogni caso, straordinarie e stravolgono le consapevolezze finora maturate dagli archeologi.

La prima cosa sorprendente è che i primi costruttori di Gunung Padang dimostravano capacità tecniche molto elevate. Una scoperta che spazza i convenzionali paradigmi applicati ai cosiddetti cacciatori-raccoglitori. La ricerca evidenzia, insomma, che esistevano pratiche costruttive avanzate già durante il periodo glaciale.

Video

L’equipe di esperti ha studiato a fondo e per molto tempo (dal 2011 al 2015) la struttura tramite procedimenti tomografici ed utilizzo del georadar.
 
Inoltre i ricercatori hanno fatto carotaggi nella collina raccogliendo campioni che hanno consentito una datazione degli strati col radiocarbonio, e i risultati sono stati sorprendenti.

Confermata l'esistenza di misteriose cavità

E’ stato confermata, inoltre, l'esistenza di evidenti cavità all’interno della struttura che farebbero pensare a stanze e gallerie. Per questo gli esperti hanno intenzione di eseguire indagini più approfondite attraverso l’utilizzo di sonde dotate di telecamere. Inutile dire che gli sviluppi di questi ulteriori approfondimenti accendono grande interesse in tutto il mondo.
 
Gunung Padang costituisce insomma un altro dei grandi e stimolanti misteri che l’archeologia moderna e le nuove tecnologie ci propongono. Si tratta di indagare su argomenti che potrebbero effettivamente riscrivere la storia così come l'abbiamo finora conosciuta. Non resta quindi che attendere gli sviluppi delle nuove indagini che gli studiosi hanno in serbo.

 

Guarda anche 

Vimana: macchine volanti sulla terra migliaia di anni fa. Antichissimi testi lo rivelano 

Nell’Oceano un galeone col più grande tesoro della storia: bauli di monete, oro e smeraldi. Chi se lo contende

I misteri della Piramide, Malanga: “Altro che cunicolo, noi abbiamo rilevato enigmatiche e gigantesche strutture”

Colossale struttura scoperta in Egitto: forse è il mitico labirinto di Meride con migliaia di stanze piene di geroglifici

I vasi in diorite impossibili da realizzare anche ai nostri giorni: chi li fece millenni fa in Egitto?

Trismegisto e il segreto delle Tavole di smeraldo: dagli egizi agli alchimisti sulle tracce di una conoscenza antica

Scheletri radioattivi e rocce vetrificate: un'esplosione nucleare migliaia di anni fa? L’enigmatico sito di Mohenjo-Daro

La tomba della bella vergine dei ghiacci: il giorno in cui si scatenò la maledizione

La nuova rivoluzionaria tesi sul mistero di Atlantide, l’archeologo: “Ecco dove si trovava davvero e perché è scomparsa”

"I terribili shardana che dominarono il Mediterraneo con altri Popoli del mare erano i sardi: ecco le prove" (1^ parte)

"I terribili shardana che dominarono il Mediterraneo con altri Popoli del mare erano i sardi: ecco le prove" (2^ parte)

Da millenni svettano nei cieli sardi: chi li ha costruiti? Quando? Perché? Giovanni Ugas ci svela i segreti dei nuraghi (1 p)

Da millenni svettano nei cieli sardi: chi li ha costruiti? Quando? Perché? Giovanni Ugas ci svela i segreti dei nuraghi (2 p)

Un nuraghe a Cagliari, Ugas: “Più grande di quello di Barumini. A che punto siamo e cosa c'è da fare ora”

Cronaca di una passeggiata con Giovanni Ugas sul sito del nuraghe di Monte Urpinu a Cagliari

“Ecco chi erano i Popoli del mare. Gli Shardana? Gli antichi sardi nuragici": il nuovo libro di Giovanni Ugas

“Gli Shardana e l’Egitto: da guardie scelte di Ramses II alla guerra contro Ramesse III": il nuovo libro di Giovanni Ugas

"I Popoli del mare e la guerra vittoriosa contro i grandi imperi. Una terra di Eroi e Giganti": il nuovo libro di Giovanni Ugas

La nuova rivoluzionaria tesi sul mistero di Atlantide, l’archeologo: “Ecco dove si trovava davvero e perché è scomparsa”

 Giganti di Mont'e Prama: dal ritrovamento a cosa c'è ancora sotto l'enigmatico sito. Parla Gaetano Ranieri

Mont’e Prama, a caccia di giganti col georadar: le incredibili scoperte del professor Ranieri

Lo studioso mago del georadar: “Non solo Giganti, sotto Mont'e Prama c'è un mistero che va svelato”

Rilevazioni a Mont’e Prama: "In quel sito si trova un tesoro. Perché abbiamo criptato tutto e chi ha i dati”

 

Ignazio Dessi'di Ignazio Dessi'   

I più recenti

I nazisti cercarono le reliquie sacre più preziose
I nazisti cercarono le reliquie sacre più preziose
Un grande piano di restauro per la fortezza del feroce Saladino: molti milioni per la Cittadella del Cairo
Un grande piano di restauro per la fortezza del feroce Saladino: molti milioni per la Cittadella del Cairo
Cristina Comencini porta al cinema una storia d'amore. Il treno dei bambini del Sud e le donne che ricostruirono il paese
Cristina Comencini porta al cinema una storia d'amore. Il treno dei bambini del Sud e le donne che ricostruirono il paese
Il bimbo di Jago esposto a Palermo (Ansa)
Il bimbo di Jago esposto a Palermo (Ansa)

Le Rubriche

Daniela Amenta

Sono giornalista. E ho scritto anche tre libri diversissimi tra loro: un giallo...

Fabio Marceddu

1993 - Diploma triennale come attore dell'Accademia d'arte drammatica della...

Ignazio Dessi'

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Stefano Miliani

Giornalista professionista dal 1991, fiorentino del 1959, si occupa di cultura e...

Francesca Mulas

Giornalista professionista, archeologa e archivista, è nata a Cagliari nel 1976...

Giacomo Pisano

Giornalista pubblicista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...

Claudia Sarritzu

Giornalista, per 10 anni anni ha scritto di politica nazionale e internazionale...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cronache Letterarie

Ho fondato Cronache Letterarie nel 2011 con un’attenzione a tutte le forme di...