Tiscali.it
SEGUICI

Tomba millenaria del guerriero con spada, scudo e specchietto: risolto l'enigma. Ecco chi era davvero

La sepoltura risalente a 2mila anni fa, trovata nelle Isole Scilly, in Gran Bretagna, conteneva una sorta di mistero. Chi era il guerriero che vi riposava? Ecco cosa hanno scoperto gli esperti con le nuove tecniche di analisi del Dna

TiscaliNews   

Fin dall’inizio gli archeologi erano rimasti alquanto sconcertati: dentro la tomba c’erano una spada e uno scudo ma anche uno specchio da toilette – come si direbbe oggi – e una spilla da donna. Quella sepoltura risalente a circa 2mila anni fa, venuta alla luce nelle Isole Scilly, in Gran Bretagna, conteneva dunque una sorta di mistero.

Cosa ci facevano quelle suppellettili tipicamente femminili nella tomba di un guerriero? Chi era veramente la persona che vi riposava da due millenni?

Risolto il mistero

Ogni dubbio è stato fugato di recente grazie all’utilizzo di nuove tecniche di estrazione e analisi del Dna. Tecniche atte ad esaminare perfino frammenti organici di piccole dimensioni, come quelli estratti - nella fattispecie - dallo smalto dentario.

La spada e lo specchio (foto © Historic England Archive)

Gli esperti hanno di conseguenza eliminato ogni perplessità, dimostrando che dentro quel sepolcro riposava una donna guerriera dell’età del ferro.

Le conoscenze degli archeologi sono così aumentate: con molta probabilità anche le donne, in certi casi, venivano addestrate alle pratiche belliche e diventavano temibili guerriere.

Donne in armi

Come accadeva evidentemente nelle Isole Scilly, arcipelago a qualche decina di chilometri dalla punta del meridione occidentale della costa inglese, dove per difendere la comunità locale era necessario, come la realtà dimostra, anche l’intervento armato delle donne. O di certe donne. 

Il dubbio sul fatto che quella tomba contenesse un uomo oppure una donna dunque è stato fugato dopo decenni. La difficoltà a raggiungere una certezza era dovuta al fatto che i resti organici, e perfino le ossa, risultavano completamente dissolti nel terreno. Non era possibile di conseguenza stabilire il sesso della persona sepolta in base alle caratteristiche dello scheletro. Inoltre le tecniche di indagine sul Dna non consentivano i risultati possibili oggi. Quelli che hanno dato modo di risolvere il mistero.

TiscaliNews   
I più recenti
Spiaggia di Ercolano: scheletri dei fuggiaschi (Ansa)
Spiaggia di Ercolano: scheletri dei fuggiaschi (Ansa)
Evelina Christillin e, in alto, Hawass (Ansa)
Evelina Christillin e, in alto, Hawass (Ansa)
Una delle mummie considerate extraterrestri (Ansa)
Una delle mummie considerate extraterrestri (Ansa)
Le Rubriche

Daniela Amenta

Sono giornalista. E ho scritto anche tre libri diversissimi tra loro: un giallo...

Fabio Marceddu

1993 - Diploma triennale come attore dell'Accademia d'arte drammatica della...

Ignazio Dessi'

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Stefano Miliani

Giornalista professionista dal 1991, fiorentino del 1959, si occupa di cultura e...

Francesca Mulas

Giornalista professionista, archeologa e archivista, è nata a Cagliari nel 1976...

Giacomo Pisano

Giornalista pubblicista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...

Claudia Sarritzu

Giornalista, per 10 anni anni ha scritto di politica nazionale e internazionale...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cronache Letterarie

Ho fondato Cronache Letterarie nel 2011 con un’attenzione a tutte le forme di...