Tiscali.it
SEGUICI

Altro che piccolo corridoio, nella Grande piramide c'è qualcosa di sconvolgente. I rilievi shock di Malanga e Biondi

Si è fatto tanto clamore per un tunnel di 9 metri ma due italiani hanno pubblicato su una rivista internazionale la scoperta di ben altro, nascosto all'interno della maestosa piramide di Khufu. L'utilizzo del rivoluzionario radar ad apertura sintetica

Ignazio Dessi'di Ignazio Dessi'   

Quali incredibili misteri nasconde la Grande piramide di Giza? Ci sono delle cavità o delle strutture al suo interno che ancora non conosciamo? Alcuni mesi fa ha fatto clamore l’annuncio della esistenza di un altro corridoio - un tunnel di 9 metri di lunghezza e 2,10 di larghezza ubicato dietro l'entrata principale - fatto dall'archeologo ed ex ministro egiziano Zahi Hawass in una conferenza stampa promossa al Cairo per illustrare i risultati del progetto Scanpyramids. Un progetto che mira a scansionare le piramidi dell'Antico Regno, in particolare tramite muografia, per rilevare l’eventuale presenza di vuoti e strutture interne ancora sconosciute.

Di possibili corridoi o stanze ignote all’interno della colossale costruzione si parla da tempo, ed è bene fare appositi studi. Sarebbe tuttavia opportuno approfondire anche le scoperte segnalate dai cosiddetti ricercatori indipendenti. Specie se presentano requisiti di scientificità.

La scoperta shock di Malanga e Biondi

C’è chi fa notare – a questo proposito – come ci si galvanizzi per la verifica dell’esistenza di un tunnel di 9 metri da parte del team internazionale e si faccia quasi finta di nulla davanti all’annuncio di due italiani, Corrado Malanga (già docente di Chimica e ricercatore presso l’Università di Pisa ed autore di molte pubblicazioni) e Filippo Biondi (Department of Electronic and Electrical Engineering, University of Strathclyde, Glasgow), che sostengono di averne parlato già 6 mesi prima (con pubblicazione su una rivista scientifica) e, soprattutto, fanno presente di aver rilevato ben altro all’interno della Piramide di Khufu, come la definivano gli antichi. Malanga e Biondi sarebbero entrati all’interno del monumento di pietra attraverso l’utilizzo di una tecnologia rivoluzionaria: il radar ad apertura sintetica

Il professor Malanga parla di una scoperta shock nella Grande piramide

In quel modo avrebbero rilevato e documentato qualcosa di veramente sconvolgente, capace di cambiare la storia come la conosciamo. E l’avrebbero pure pubblicato su una rivista scientifica internazionale. Non sarebbe il caso allora di fare ulteriori approfondimenti?

La VIDEO INTERVISTA PER ARCHEOLOGIA E MISTERI

Cosa c’è davvero all’interno della Grande Piramide, intrisa di infiniti misteri ed attribuita a Keope dall’archeologia ufficiale?

Tiscali Cultura ne aveva parlato qualche mese fa, all'interno dello speciale Archeologia e misteri, direttamente col professor Corrado Malanga nell’intervista video qui sotto.

Video

E il noto professore aveva spiegato le sue sconvolgenti teorie.

Ci aveva rivelato cosa c’è a suo avviso dentro la Grande piramide che ancora non conosciamo. Una scoperta in grado di cambiare - affermava - la storia dell’umanità. Il professor Malanga ha illustrato la sua scoperta pubblicando i dati. Ne vien fuori che nella grande costruzione potrebbe celarsi qualcosa di molto, ma molto, più scioccante di un piccolo tunnel di 9 metri.

Cosa si nasconde allora all’interno dell’antico monumento che ha sfidato i millenni? Cosa che ancora non conosciamo? Ed inoltre a cosa serviva davvero quella enigmatica costruzione? Qual è la vera età delle piramidi? Chi le ha costruite? E perché si trovano in tutto il mondo?

Nell'intervista si può prendere atto di cosa è stato rilevato dai due italiani. Malanga parla di vere e proprie strutture ancora sconosciute. Capaci di fornire molte risposte.

E certamente le domande lanciate prima meriterebbero di essere approfondite in ogni modo. Ed allora dovrebbero incontrare maggior considerazione anche le rivelazioni di Malanga e Biondi. Si tratta di dati e rilievi scientifici che meritano di essere, per lo meno, confutati e non ignorati. Il mondo ha diritto di conoscere la verità.

 

VEDI ANCHE

I misteri della Piramide, Malanga: “Altro che cunicolo, noi abbiamo rilevato enigmatiche e gigantesche strutture”

Perchè Hitler voleva il Santo Graal e la lancia di Longino: da Agarthi ai misteri del Tibet, la caccia esoterica dei nazisti

La misteriosa mappa di Piri Reis con l’Antartide prima che fosse coperta dai ghiacci. Copiata da carte prediluviane?

Mar Nero, scoperti i relitti di 60 antiche navi: una è la più antica del mondo. Alcune hanno forme sconosciute

Nel canale uterino e nel torace le prove di un orribile parto: studiosi scioccati dopo l'analisi della mummia

I Neanderthal si baciavano (e non solo) con i Sapiens e sapevano curarsi con medicine naturali

Cosa ci fa un monolito con iscrizioni sumere in Sud America? Per gli archeologi ufficiali è difficile spiegarlo

Nell’Oceano un galeone col più grande tesoro della storia: bauli di monete, oro e smeraldi. Chi se lo contende

Antiche piramidi al largo di Cuba: da far riscrivere la storia, fu clamore mondiale. Eppure non se ne parla più

Gunung Padang sconcerta gli archeologi, scoperta la più antica piramide del mondo: è dell’era glaciale

Mont’e Prama, a caccia di giganti col georadar: le incredibili scoperte del professor Ranieri

Lo studioso mago del georadar: “Non solo Giganti, sotto Mont'e Prama c'è un mistero che va svelato”

Rilevazioni a Mont’e Prama: "In quel sito si trova un tesoro. Perché abbiamo criptato tutto e chi ha i dati” 

Da millenni svettano nei cieli sardi: chi li ha costruiti? Quando? Perché? Giovanni Ugas ci svela i segreti dei nuraghi (2 p)

Un nuraghe a Cagliari, Ugas: “Più grande di quello di Barumini. A che punto siamo e cosa c'è da fare ora”

Cronaca di una passeggiata con Giovanni Ugas sul sito del nuraghe di Monte Urpinu a Cagliari

“Ecco chi erano i Popoli del mare. Gli Shardana? Gli antichi sardi nuragici": il nuovo libro di Giovanni Ugas

“Gli Shardana e l’Egitto: da guardie scelte di Ramses II alla guerra contro Ramesse III": il nuovo libro di Giovanni Ugas

"I Popoli del mare e la guerra vittoriosa contro i grandi imperi. Una terra di Eroi e Giganti": il nuovo libro di Giovanni Ugas

La nuova rivoluzionaria tesi sul mistero di Atlantide, l’archeologo: “Ecco dove si trovava davvero e perché è scomparsa”

 

 

Ignazio Dessi'di Ignazio Dessi'   

I più recenti

La via lattea raffigurata dalla dea egizia Nut (Ansa)
La via lattea raffigurata dalla dea egizia Nut (Ansa)
Il pugnale di Tutankhamon non è egiziano (Ansa)
Il pugnale di Tutankhamon non è egiziano (Ansa)
Pompei, Guerra di Troia: uno dei nuovi affreschi scoperti (Ansa)
Pompei, Guerra di Troia: uno dei nuovi affreschi scoperti (Ansa)

Le Rubriche

Daniela Amenta

Sono giornalista. E ho scritto anche tre libri diversissimi tra loro: un giallo...

Fabio Marceddu

1993 - Diploma triennale come attore dell'Accademia d'arte drammatica della...

Ignazio Dessi'

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Stefano Miliani

Giornalista professionista dal 1991, fiorentino del 1959, si occupa di cultura e...

Francesca Mulas

Giornalista professionista, archeologa e archivista, è nata a Cagliari nel 1976...

Giacomo Pisano

Giornalista pubblicista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...

Claudia Sarritzu

Giornalista, per 10 anni anni ha scritto di politica nazionale e internazionale...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cronache Letterarie

Ho fondato Cronache Letterarie nel 2011 con un’attenzione a tutte le forme di...