Tiscali.it
SEGUICI

Dipendenti del Met di New York si schierano: cosa chiedono che il museo faccia per Gaza

Circa 160 persone tra staff e volontari, autobattezzatisi Met Workers for Palestine, hanno chiesto un appello urgente alla tregua sia per le sofferenze inflitte alla popolazione civile che per le minacce all’eredità culturale della Striscia

TiscaliNews   

Anche in America molte coscienze si muovono e ritengono arrivata l'ora di chiedere chiaramente la pace a Gaza. Un nutrito gruppo di dipendenti del Met ha scritto una lettera aperta al direttore Max Hollein chiedendo una chiara presa di posizione del museo newyorchese sulla guerra a Gaza. Circa 160 persone tra staff e volontari, che si sono autobattezzati Met Workers for Palestine, hanno chiesto ai vertici dell'istituzione un appello urgente alla tregua che tenga in considerazione non solo le sofferenze inflitte alla popolazione civile, ma anche i bombardamenti condotti da Israele che minacciano l'eredità culturale della Striscia.

Met, New York (Ansa)

Trentamila uccisi e siti distrutti

I dipendenti ricordano che, in aggiunta ai circa 30mila palestinesi che hanno perso la vita a Gaza da quando Israele ha iniziato la rappresaglia per gli attacchi di Hamas del 7 ottobre, ci sono nella regione circa 200 siti di rilevanza per la cultura che sono andati distrutti o gravemente danneggiati: tra questi un antico porto dell'800 dopo Cristo, una moschea in cui erano conservati preziosi manoscritti, musei e il monastero di Sant'Ilario a Nuseirat, considerato uno dei più della regione. La lettera fa seguito a quelle dello stesso tenore scritte nelle ultime settimane dai dipendenti del Brooklyn Museum e del MoMA.

In passato il museo si è schierato

Lo staff del Met ricorda che il museo in passato si è schierato sulla necessità di proteggere l'eredità culturale in situazioni di conflitto armato. Lo ha fatto nel 2001, quando i talebani presero di mira le statue di Buddha di Bamiyan, o nel 2020, quando l'ex presidente Trump minacciò di distruggere siti culturali iraniani. Più di recente, dopo l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia, il Met si è impegnato ad addestrare una task force di Monuments Men a difesa del patrimonio culturale del Paese invaso.

TiscaliNews   

I più recenti

La via lattea raffigurata dalla dea egizia Nut (Ansa)
La via lattea raffigurata dalla dea egizia Nut (Ansa)
Il pugnale di Tutankhamon non è egiziano (Ansa)
Il pugnale di Tutankhamon non è egiziano (Ansa)
Pompei, Guerra di Troia: uno dei nuovi affreschi scoperti (Ansa)
Pompei, Guerra di Troia: uno dei nuovi affreschi scoperti (Ansa)

Le Rubriche

Daniela Amenta

Sono giornalista. E ho scritto anche tre libri diversissimi tra loro: un giallo...

Fabio Marceddu

1993 - Diploma triennale come attore dell'Accademia d'arte drammatica della...

Ignazio Dessi'

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Stefano Miliani

Giornalista professionista dal 1991, fiorentino del 1959, si occupa di cultura e...

Francesca Mulas

Giornalista professionista, archeologa e archivista, è nata a Cagliari nel 1976...

Giacomo Pisano

Giornalista pubblicista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...

Claudia Sarritzu

Giornalista, per 10 anni anni ha scritto di politica nazionale e internazionale...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cronache Letterarie

Ho fondato Cronache Letterarie nel 2011 con un’attenzione a tutte le forme di...