Tiscali.it
SEGUICI

BPER Banca lancia raccolta fondi contro la violenza economica

di Askanews   
Loading...
Codice da incorporare:

Roma, 24 nov. (askanews) - E' stata presentata a Roma con un evento che si è tenuto alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna la campagna di raccolta fondi "Insieme per le Donne" per combattere la violenza economica. La campagna è stata voluta per il secondo anno da BPER Banca a favore del Fondo Autonomia di D.i.Re che riunisce le organizzazioni che gestiscono centri antiviolenza e case rifugio per oltre 20mila donne ogni anno. La raccolta fondi sarà attiva dal 24 al 30 novembre ed è destinata alle donne che hanno intrapreso un percorso di uscita dalla violenza e che non dispongono delle risorse economiche sufficienti per una vera autonomia economica e abitativa.

Flavia Mazzarella, presidente di Bper Banca: "Abbiamo avviato una raccolta fondi alla quale parteciperemo direttamente noi ma parteciperanno anche i clienti della banca e anche ai non clienti. Sono iniziative importanti specialmente in momenti come questi. Lo scopo è sempre lo stesso, cercare di essere a fianco delle donne, combattere la disuguaglianza, la mancanza di conoscenza e di elementi per avere poi la capacità di decidere in maniera informata".L'occupazione femminile in Italia è inferiore al 50%, una donna su quattro è in una situazione di dipendenza economica e quattro su dieci non hanno conti correnti personali. La situazione diventa ovviamente drammatica quando una di loro vuole sottrarsi ad una situazione di violenza. Il 31,6% delle donne accolte nei centri gestiti da D.i.Re ha subito violenza economica. Antonella Veltri, presidente di D.i.Re: "Questa è una campagna e una partnership molto importante per le 107 organizzazioni di donne che lavorano nella rete nazionale D.i.Re, perché va ad incrementare un fondo che all'interno di D.i.Re abbiamo realizzato per dare la possibilità alle donne che sono in uscita del percorso dalla violenza di costruire i primi passi per una vita libera e autonoma, acquistando banalmente degli elettrodomestici, potendo pagare banalmenten il fitto di casa. Credo che sia un fondo assolutamente importamnte che già nel passato ha permesso a 56 donne della nostra ssociazione con i loro figli, e di tante associazioni aggregate a D.i.Re di costruire questa possibilità". .

di Askanews   

I più recenti

Desina torna a Napoli, grafica e culture visive in festival
Desina torna a Napoli, grafica e culture visive in festival
Il gioco degli opposti, Morlupi torna con i Cinque di Monteverde
Il gioco degli opposti, Morlupi torna con i Cinque di Monteverde
Schettini, approdo in tv con la fisica e i sentimenti
Schettini, approdo in tv con la fisica e i sentimenti
Poesia a braccio, patrimonio culturale da valorizzare
Poesia a braccio, patrimonio culturale da valorizzare

Le Rubriche

Daniela Amenta

Sono giornalista. E ho scritto anche tre libri diversissimi tra loro: un giallo...

Fabio Marceddu

1993 - Diploma triennale come attore dell'Accademia d'arte drammatica della...

Ignazio Dessi'

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Stefano Miliani

Giornalista professionista dal 1991, fiorentino del 1959, si occupa di cultura e...

Francesca Mulas

Giornalista professionista, archeologa e archivista, è nata a Cagliari nel 1976...

Giacomo Pisano

Giornalista pubblicista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...

Claudia Sarritzu

Giornalista, per 10 anni anni ha scritto di politica nazionale e internazionale...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cronache Letterarie

Ho fondato Cronache Letterarie nel 2011 con un’attenzione a tutte le forme di...