La moda di questa primavera? Si cattura con la rete, ma di sicurezza

La moda primaverile 2021 gioca sul vedo non vedo puntando sui tessuti traforati e a rete

La moda di questa primavera? Si cattura con la rete, ma di sicurezza

Rete internet, fare rete. A questo forse si sono ispirati i brand di tutto il globo per celebrare una primavera all’insegna di tessuti leggeri e traforati. Un po’ perché tutte le sfilate si sono trasformate in eventi virtuali e un po’ perché il vedo non vedo non guasta mai.

Grandi protagonisti della moda invernale sono stati la maglieria e il tricot, scelte trasversali e senza età, sia per quanto riguarda i big della moda che i brand emergenti, all’insegna di quel comfy style che, vista l’unicità del periodo storico che stiamo vivendo e l’affermarsi dello smart working, si è imposto in tutte le collezioni rispondendo a quell’esigenza di comodità che è parsa necessaria e irrinunciabile.

Se materiali caldi e avvolgenti sono stati il trend autunno/inverno la primavera vede la rete come regina indiscussa.

La rete protagonista della moda primaverile

In cerca di leggerezza

Una leggerezza austera ma non banale che caratterizza le creazioni dei grandi marchi del made in Italy come Fendi, Ferragamo, Valentino ma anche Chanel, Dior, Burberry e griffes più giovani.

Ogni stilista ha ideato e fatto proprie tipologie diverse di questo motivo: a maglie larghe, larghissime, enormi (come quelle proposte da Hermés) fino quasi all’impercettibilità condividendo una passione per i tessuti traforati e la ricerca di materiali sempre più sofisticati.

Niente fiori dunque, per una primavera 2021 che non può essere scontata, ma è ancora contingentata dalle norme anti Covid19. Comunque una stagione da godere all’aria aperta, anche se con prudenza e di cui catturare lo spirito rigeneratore.

Sobrietà nel colore

Cardigan morbidi o più strutturati, lunghe gonne, abiti corti sono declinati in fantasie di rete che giocano con il classico vedo non vedo ma mantengono un allure di sobrietà grazie all’uso di molti toni neutri, talvolta impreziositi da dettagli metallici per catturare la luce. Declinazioni di beige, tortora, bianco, ecrù o nero, senza troppi azzardi sono i colori più in voga.

Anche le scarpe, nei modelli ballerine e tronchetti, realizzate da Dior e Fendi, giocano con gli intrecci così come le borse shopper di Valentino e Longchamp che richiamano in chiave chic le sporte della spesa.

La necessità di alleggerire il peso, anche estetico, che questo difficile anno ha recato con sé, ha guidato l’estro e la mano dei creativi, in cerca di aria dopo tanta clausura ma con strutture e morbidezza in grado di avvolgere e proteggere.

Insomma in fatto di stile primaverile la rete sarà davvero una rete di sicurezza.