World Goth Day, la community Goth si apre al mondo

Eventi, performance, concerti, mostre per raccontare una community pacifica e creativa

foto Valeria Spiga
foto Valeria Spiga

Il 22 maggio si celebra in tutto il mondo il World Goth Day, una giornata per la promozione della subcultura Gothic attraverso eventi musicali, mostre, sfilate di moda, performance artistiche. Centinaia di appuntamenti virtuali e, dove è consentito, anche in presenza sono in programma dal Sud America fino al Giappone.

Cosa è la community Gothic?

La subcultura Gothic nasce alla fine degli anni settanta dalle ceneri del Punk rock e si afferma in modo deciso dagli anni ottanta fino a metà duemila con una moda inconfondibile che si caratterizza per il total black e dettagli macabri nella scelta degli accessori. A differenza del look in apparenza aggressivo la community Gothic è pacifica, impegnata nella difesa dell’ambiente e degli animali. In tanti seguono infatti diete vegetariane e vegane e rifiutano di vestire con materiali come pelle e pellicce.

Perché un World Goth Day

L’idea nasce da Cruel Britannia e Martin Oldgoth, due dj inglesi, come risposta creativa a un tragico evento di cronaca che ha sconvolto la community goth e non solo: l’assassinio di Sophie Lancaster, avvenuto l’11 agosto 2007 nel Lancashire, in Inghilterra. Sophie e il suo fidanzato Robert Maltby furono aggrediti da un gruppo di giovani teppisti in un parco pubblico a causa del loro look e lei fu picchiata a morte. Sophie morì a ventanni per un crimine dell’odio, vittima di una violenza incontrollata e senza senso. Il giudice che processò gli aggressori dichiarò nella sentenza che “Sophie e Robert non avevano alcuna colpa e che furono presi di mira solo ed esclusivamente perché apparivano diversi”.

La risposta della community

In tanti risposero all’appello sin dalla prima edizione in ogni angolo del mondo con manifestazioni pacifiche, veglie, concerti per onorare la memoria di Sophie. Il ricavato degli eventi viene devoluto ogni anno alla Sophie Lancaster Foundation (https://www.sophielancasterfoundation.com/), creata dai genitori della ragazza, e che si occupa di portare nelle scuole progetti basati sul rispetto, l’inclusione sociale e l’informazione sulla subcultura Gothic. In molti luoghi del mondo è ancora difficile e pericoloso poter esprimere la propria personalità, è quindi necessario informare per evitare che l’ignoranza si trasformi in odio e violenza.

Buon world Goth Day

Il World Goth Day non è un’esibizione della stranezza ma la rivendicazione del diritto alla diversità intesa come arricchimento individuale che nasce dallo scambio tra persone che hanno gusti differenti. In questo modo la mente delle persone si apre alle cose nuove e la società progredisce nell’inclusione senza portare avanti pregiudizi.

Franco Battiato, musicista straordinario recentemente scomparso, ha scritto una bellissima frase che può far riflettere: “Il mio maestro mi insegnò a trovare l’alba dentro l’imbrunire”. Anche se l’outfit è tutto nero, dentro è custodita una luce che basta voler guardare per comprendere un mondo basato su accoglienza, ironia e creatività.

world goth day