Tiscali.it
SEGUICI

Podcast, tra i più ascoltati la storia del crac Parmalat narrata da Pablo Trincia

Evasione, polizieschi e romanzi? Macché, tra i più ascoltati in vista del Natale c'è l'intricata vicenda Parmalat con il suo protagonista Calisto Tanzi

Francesca Mulasdi Francesca Mulas   
Pablo Trincia, foto ANSA
Pablo Trincia, foto ANSA

L'incredibile vicenda di un crac finanziario senza precedenti, una montagna di debiti, fondi segreti alle Cayman, centinanaia di risparmiatori truffati e faccendieri sparsi per il mondo: è questo il podcast che ha conquistato la classifica Audible dei contenuti più ascoltati in Italia. "Crac! la storia del caso Parmalat" scalza romanzi, gialli e narrativa italiana e straniera dalla top ten e in soli due giorni dalla sua pubblicazione si piazza davanti a titoli che a pochi giorni dalle vacanze natalizie regalano evasione e leggerezza, da Pif con "...Che dio perdona a tutti", ai romanzi "Una stella senza luce" di Alice Basso, "Non tutto è perduto" di Marco Vichi, "La paziente silenziosa" di Alex Michaelides.

Ma come mai un podcast che parla di corruzione e truffe internazionali ha raggiunto un successo così rapido? Certamente la bella voce narrante di Pablo Trincia, che ne è anche autore insieme a David Chierchini, conquista con facilità gli ascoltatori che già lo hanno seguito in altri contenuti audio come “Il dito di Dio, voci dalla Concordia” o “Veleno”. Ma è certamente la storia della Parmalat, che dalle vette del mercato mondiale in pochi mesi crolla rovinosamente lasciando un cumulo impressionante di vittime e macerie, a incuriosire il grande pubblico con i suoi intrighi tra politica, tv, sport, settore alimentare e turismo.

La storia di un sogno

Il racconto di Pablo Trincia, giornalista e autore televisivo nato a Lipsia 45 anni fa da padre italiano e madre persiana, ha inizio nella provincia di Parma, a Collecchio, dove il giovane Calisto Tanzi nel 1961 prende in mano l'azienda creata dal nonno suo omonimo e la trasforma in un caseificio a cui darà il nome Parmalat. L'intuizione verso il successo arriva poco dopo quando il giovane studia il processo per pastorizzare il latte e venderlo in pratici contenitori di tetrapak che si conservano fuori dal frigorifero. Da lì Parmalat firma altri prodotti che entrano facilmente nelle case degli italiani come succhi di frutta, merendine, passata di pomodoro e conserve alimentari, pubblicizzati grazie a innovative strategie di marketing che aggiravano la tv e raggiungono grandi manifestazioni sportive sponsorizzate proprio da Parmalat.

Tanzi, un uomo ambizioso

La famiglia Tanzi, che impianta oltre cento stabilimenti in tutto il mondo, investe nella tv con Odeon che inaugura le trasmissioni nel settembre 1987, nella Formula 1, nel calcio con l'acquisto del Parma nel 1990 e nel turismo con la società Parma Tour. Il sogno di Calisto Tanzi, che da piccolo imprenditore di provincia accumula ricchezze, potere e prestigio anche grazie ad amicizie importanti in politica e finanza, contagia presto le persone che gli stanno intorno: collaboratori, conoscenti, dipendenti della Parmalat, persino i concittadini di Collecchio parlano di lui come persona disponibile e pronta a gesti di grande generosità. Nei sei episodi di “Crac! La storia del caso Parmalat” Pablo Trincia dà voce a chi ha incontrato Calisto e i suoi familiari negli anni: “Molti dei protagonisti che abbiamo contattato, inclusa la famiglia Tanzi, non volevano parlare e non avevano nessun interesse a farlo – ha detto Trincia in un'intervista pubblicata su Audible - Ci siamo quindi dovuti concentrare su tutta una serie di personaggi 'laterali', che però poi laterali rispetto alla storia non sono mai: la segretaria, la signora che faceva la benzinaia, l’autista, le persone del paese che conoscevano la famiglia, i personaggi del mondo del calcio, i dipendenti di Parmatour, le persone truffate”. Tante dipingono Tanzi come un uomo che aveva condiviso il suo sogno e lo aveva esportato in tutto il mondo, ben lontano dall'imprenditore senza scrupoli che ha gettato sul lastrico centinaia di famiglie con un crac finanziario senza precedenti.

Il crollo e la fine di un impero

Nel 2003 la Consob avvia accertamenti sui bilanci Parmalat scoprendo importanti ammanchi e documenti falsi con oltre 4 miliardi di debiti, nel dicembre dello stesso anno l'azienda viene commissariata e Calisto Tanzi viene arrestato  con le accuse di aggiotaggio, bancarotta, associazione a delinquere, falso in bilancio e condannato a 17 anni di carcere. Per la Procura di Parma, l'azienda di Collecchio è stata “la più grande fabbrica di debiti della storia della finanza europea”. 

Calisto Tanzi è morto a 83 anni il 1 gennaio di quest'anno a casa sua dove scontava gli arresti domiciliari. Con la sua morte resta una domanda senza risposta: perché? “Erano persone semplici - racconta una imprenditrice di Collecchio - hanno realizzato il sogno di tutti ma non sono riusciti a gestire quello che loro stessi han creato”.

Francesca Mulasdi Francesca Mulas   

I più recenti

Le ultime parole di Navalny: il libro che svela il volto sanguinario del regime di Putin
Le ultime parole di Navalny: il libro che svela il volto sanguinario del regime di Putin
Altro che eleganti signori della notte, un libro rivela che i veri vampiri erano rozzi e incivili
Altro che eleganti signori della notte, un libro rivela che i veri vampiri erano rozzi e incivili

Le Rubriche

Daniela Amenta

Sono giornalista. E ho scritto anche tre libri diversissimi tra loro: un giallo...

Fabio Marceddu

1993 - Diploma triennale come attore dell'Accademia d'arte drammatica della...

Ignazio Dessi'

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Stefano Miliani

Giornalista professionista dal 1991, fiorentino del 1959, si occupa di cultura e...

Francesca Mulas

Giornalista professionista, archeologa e archivista, è nata a Cagliari nel 1976...

Giacomo Pisano

Giornalista pubblicista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...

Claudia Sarritzu

Giornalista, per 10 anni anni ha scritto di politica nazionale e internazionale...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cronache Letterarie

Ho fondato Cronache Letterarie nel 2011 con un’attenzione a tutte le forme di...