Tiscali.it
SEGUICI

L'insegnante cagliaritana che ha preso un anno per pulire il Mediterraneo": "Com'è andata"

Carola Farci, 33 anni, ha preso un anno sabbatico e ha percorso 14 mila chilometri per raccogliere rifiuti dalle spiagge. Il suo viaggio nel libro "Plastichiadi"

Francesca Mulasdi Francesca Mulas   

Cominciamo dall'ultima pagina: undici paesi attraversati, 14 mila chilometri percorsi, 213 giorni lontani da casa e 3 tonnellate di rifiuti raccolti dalle spiagge mediterranee. Ecco come finisce “Plastichiadi, viaggio totalmente a caso di una prof, un cane e un polpo” diario quotidiano firmato dall'insegnante cagliaritana Carola Farci e appena pubblicato dalla casa editrice Condaghes. Una sintesi semplice quanto drammatica: il nostro mare è invaso dalla spazzatura, quello che emerge in superficie è solo una parte minima dei rifiuti che lasciamo disperdere nell'ambiente e l'impegno dei singoli può essere prezioso ma è una goccia piccolissima in un oceano. Eppure nonostante la conclusione prevedibile, l'avventura di Farci, che nell'autunno 2021 ha intrapreso un lungo viaggio insieme al suo cane Polly per pulire le coste del sud Europa, è un monito prezioso, un invito perché ciascuno faccia la sua piccola parte per salvare il nostro pianeta minacciato dall'inquinamento.

“Vivo molto vicina a una spiaggia e sono sub, ed entrambe le cose mi portano a confrontarmi con il fatto che il nostro mare sta soffocando nella plastica – ha sottolineato Carola Farci nell'introduzione al libro - Così mi sono presa un anno sabbatico dal mio lavoro di insegnante e sono partita col mio cane e la mia macchina con un polpo dipinto sulla fiancata, con l'obiettivo di raccogliere più plastica possibile dal mare. Per dormire ho utilizzato le reti dell'ospitalità presenti in internet: lavoravo in cambio di vitto e alloggio, oppure venivo ospitata gratis su divani e giacigli di vario genere in un itinerario che componevo giorno per giorno in base alla disponibilità di chi poteva accogliermi”.

Partenza in auto da Cagliari il 17 ottobre 2021, viaggio in nave verso Napoli, tappa a Sorrento, poi la Puglia e ancora nave verso la Grecia. Da qui ha attraversato Turchia, Bulgaria, Macedonia, Kosovo, Albania, Montenegro e la Croazia per poi rientrare nelle coste italiane e infine tornare a casa il 18 maggio 2022: sette mesi di rifiuti e viaggi in macchina tra ostelli, campeggi, divani, letti di fortuna, alberghi a conduzione familiare e bnb in mezzo al nulla, strade tortuose e impervie, paesaggi mozzafiato e paesaggi deturpati dai rifiuti, il tutto documentato da un diario quasi quotidiano che Carola Farci ha scritto sui social e poi raccolto nel libro appena arrivato in libreria.

Un progetto portato avanti in solitudine, con l'unica compagnia fissa della labrador Polly e quella occasionale di ospiti, ristoratori, coinquilini e tante persone di passaggio. Molte di queste, in un primo momento scettiche sul progetto di Carola, l'hanno poi aiutata nella sua missione quotidiana di raccogliere i rifiuti, altre hanno proseguito anche dopo la sua partenza. Ovunque, nei paesini sperduti delle coste greche o nelle campagne albanesi, nei monti bulgari e nelle città turche la giovane trova qualcuno che, in solitudine o con una piccola squadra, ha deciso di continuare il lavoro mostrando che la buona volontà è contagiosa e che iniziative virtuose si moltiplicano con l'esempio.

Siamo all'ultima pagina del viaggio: “213 giorni, 30 settimane, 7 mesi, 11 paesi, 14 mila chilometri, 3.065,245 di rifiuti. Un viaggio in cui dal primo all'ultimo giorno persone bizzarre e bizzarrissime mi hanno aperto la porta di casa e ospitata insieme a 32 kg di puzza e peli; un viaggio in cui, dal primo all'ultimo giorno, mi sono trovata di fronte alla tragedia dell'inquinamento del mare, anche del nostro amato Mediterraneo, che in quanto chiuso pensavo fosse preservato dalla tragedia e invece non lo è manco per niente. E' stato un grande viaggio”.

Francesca Mulasdi Francesca Mulas   
I più recenti
Andrea Purgatori, il no della Rai e la lite con Fedez: Dovrebbe farsi un tatuaggio con la parola...
Andrea Purgatori, il no della Rai e la lite con Fedez: Dovrebbe farsi un tatuaggio con la parola...
Adriano Celentano e Gianni Minà: Quella volta che il Molleggiato spiegò il segreto del suo successo...
Adriano Celentano e Gianni Minà: Quella volta che il Molleggiato spiegò il segreto del suo successo...
Minoli e il Faccia a Faccia con Gianni Agnelli: I giovani devono riavere fiducia nel loro Paese
Minoli e il Faccia a Faccia con Gianni Agnelli: I giovani devono riavere fiducia nel loro Paese
Compagnoni e Lecedelli protagonisti del libro di Ardito
Compagnoni e Lecedelli protagonisti del libro di Ardito
Le Rubriche

Daniela Amenta

Sono giornalista. E ho scritto anche tre libri diversissimi tra loro: un giallo...

Fabio Marceddu

1993 - Diploma triennale come attore dell'Accademia d'arte drammatica della...

Ignazio Dessi'

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Stefano Miliani

Giornalista professionista dal 1991, fiorentino del 1959, si occupa di cultura e...

Francesca Mulas

Giornalista professionista, archeologa e archivista, è nata a Cagliari nel 1976...

Giacomo Pisano

Giornalista pubblicista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...

Claudia Sarritzu

Giornalista, per 10 anni anni ha scritto di politica nazionale e internazionale...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cronache Letterarie

Ho fondato Cronache Letterarie nel 2011 con un’attenzione a tutte le forme di...