Curzio Maltese: "Io, messo alle corde da un intervento alla testa". Il ritorno dopo tre anni di silenzio

"Eccomi qui, dopo tre anni. Un intervento alla testa mi ha ridotto alle corde e ho dovuto ricominciare a camminare, parlare e scrivere": sui social l'annuncio del ritorno del popolare giornalista e scrittore

Curzio Maltese: 'Io, messo alle corde da un intervento alla testa'. Il ritorno dopo tre anni di silenzio
di TiscaliNews

Solo ora ch è tornato dopo tre anni di silenzio assoluto ci rendiamo conto quanto l'assea di Curzo maltese si sia fatta sentire. La sua è una delle penne più affilate e acute del panorama giornalistico italiano. Oltre che della saggistica, essendo anche autore di libri come "La Questua. Quanto costa la Chiesa agli italiani", "La bolla. La pericolosa fine del sogno berlusconiano", "Viaggio nella crisi della Lega"

Ad annunciare il suo ritorno all'attività giornalistica tra le colonne del quotidiano "la Repubblica" è lo stesso Curzio Maltese che sui social ha spiegato i motivi della sua lunga assenza. "Buongiorno a tutti. Eccomi qui, di nuovo, dopo tre anni. Un intervento alla testa mi ha ridotto alle corde e ho dovuto ricominciare a camminare, parlare e scrivere", ha rivela il noto giornalista e scrittore.

"È stato ed è un percorso complesso ma oggi mi sento pronto a ritornare tra le persone. Ancora con alcune difficoltà, ma felice di esserci", ha confessato. "In questo ultimo anno ho ricominciato a scrivere per Repubblica, ma adesso ho un grande desiderio di aprirmi, anche attraverso questo spazio, per tornare a confrontarmi con vecchi e nuovi amici. Mi piacerebbe parlare con voi di tutto, di politica, di cinema, teatro e anche di sport e di tutto quello che salterà fuori. Grazie di cuore a tutti coloro che mi sono stati accanto in questa prova terribile della mia vita e mi scuso con chi mi ha scritto con tanto affetto ma non ero in grado di rispondere. La vita", è la conclusione commovente, "è sempre bella".