Come superare piccole e grandi crisi nel mondo del lavoro? Le soluzioni di Crisis Therapy

Andrea Polo, esperto di comunicazione per grandi aziende, ci parla di successi e insuccessi e ci spiega come sfruttare a nostro vantaggio le crisi

Crisis Therapy, scritto da Andrea Polo, edito da Sole24ore, non è uno di quei manuali di autoaiuto che promettono di rivoluzionare la vostra vita in 10 semplici mosse, ma un saggio che è un vero tesoro di informazioni su come affrontare problemi legati al mondo del lavoro anche di ingente portata.

Il libro

Scritto con un linguaggio comprensibile a chiunque Crisis therapy, attraverso esempi noti legati alla storia, all’economia, alla cronaca e quindi anche alla memoria collettiva, racconta i fatti nella loro cruda verità, ne individua i punti deboli e spiega gli eventi dal punto di vista di una scienza spesso sottovalutata ma che invece ricopre un ruolo fondamentale nel successo o nell’insuccesso di tante imprese: la comunicazione. Ad arricchire questa analisi un vero compendio di strumenti efficaci per contrastare situazioni di crisi illustrati con un tono ironico e complice he vi accompagnerà in questa piacevole lettura fino alla fine. 

L’autore

Andrea Polo è responsabile della comunicazione per Facile.it, prima è stato al timone di molte aziende leader del loro settore come ad esempio Ebay Italia e ha ricevuto numerosi premi internazionali per il suo lavoro. Comunicare non è solo un mestiere ma una vera passione e Crisis therapy ne è una palese dimostrazione per stile e intenti.

La mission

Scopo di questo libro non è raggiungere gli addetti ai lavori e gli esperti della materia, ma far comprendere a tutti che una buona comunicazione facilita notevolmente l’uscita da una crisi e anzi, con la giusta professionalità, un errore anche clamoroso può addirittura tramutarsi in una straordinaria opportunità, a patto che si giochi la partita con gli attrezzi del mestiere adatti.

Andrea Polo parla di piccole e soprattutto grandi aziende ma è molto semplice capire, grazie ad esempi illuminanti e molto ben descritti, che la crisi di un’azienda può anche essere una crisi personale e che quegli strumenti utili a contrastarla sono applicabili anche alla vita quotidiana, naturalmente in diversa misura.