Tiscali.it
SEGUICI

Saviano ospite di Muschio selvaggio parla di Enzo Tortora

di Ansa   
Saviano ospite di Muschio selvaggio parla di Enzo Tortora

(ANSA) - ROMA, 04 DIC - Il prossimo episodio di Muschio Selvaggio, online il 4 dicembre alle 12:00, ha un ospite d'eccezione: Roberto Saviano. L'autore e giornalista offre una prospettiva unica su uno dei casi più controversi e complessi della storia italiana: la storia di Enzo Tortora. La puntata si propone proprio di raccontare in modo chiaro cosa successe al noto presentatore focalizzandosi anche su come la fama e l'invidia siano spesso complici delle ingiustizie. Il racconto di Saviano sulla vicenda è molto dettagliato: nomi, date e soprattutto chiarisce, per chi non conoscesse bene la storia, tutti i qui pro quo che portarono alla condanna di un uomo innocente. Inoltre, invita a una seria riflessione sulla natura della celebrità e, soprattutto, sulle sue conseguenze. Saviano afferma "La fama genera un giudizio senza conoscere, perché se tu sei famoso qualsiasi individuo è legittimato ad avere un'opinione su di te basata sull'istinto, hai la faccia da cattivo, non me la conti giusta, parli troppo forbito, stai a fa un sacco di soldi quindi questo è un processo sulla fama.

Quando vado nelle scuole dico sempre che la fama è una roba orrenda". Saviano riporta poi una frase di Enzo Tortora "Speriamo che il mio sacrificio sia servito a questo paese e che la mia non sia un'illusione". Fedez commenta "Mi dispiace dirlo, purtroppo forse è rimasta un'illusione la lotta di Enzo Tortora". Saviano risponde facendo un quadro dell'eredità che questa storia ha lasciato e afferma "Cosa resta? Molte riflessioni, innanzitutto lo strumento giudiziario come elemento per delegittimare o attaccare chi non sopporti o consideri un tuo nemico" e poco dopo aggiunge "L'attacco è sempre molto più efficace dell'elogio" e racconta della sua esperienza personale: dapprima osannato da tutti e richiesto anche dalle diverse fazioni politiche al momento in cui, dopo il successo e la grande visibilità ottenuta con il programma condotto con Fabio Fazio su Rai Tre, cambia tutto. "Io mi ricordo che dopo Vieni via con me che fa numeri stellari io sto malissimo perché mi arrivava per la prima volta nella vita una massa di merda e di accuse assurde per lettera, per mail, per strada… quando hai tante persone che ti guardano, hai tante persone che ti detestano, anche solo d'istinto o che non condividono le tue posizioni" e poco più avanti aggiunge "Succede un'altra dinamica, hai voluto essere famoso, cazzi tuoi! ….io voglio arrivare alle persone, voglio che i miei libri vegano letti, voglio vivere del mio lavoro ma non faccio una strategia per cercare la fama, anzi a me da fastidio essere riconosciuto, ma che cosa succede quando c'è il corto circuito …quello che tu fai non viene criticato, magari fosse criticato, viene delegittimato che è diverso!" Il discorso dalla fama si sposta al potere dei soldi e Fedez afferma "Il problema di Roberto non è che si è arricchito, il problema di Roberto è che non si è arricchito abbastanza!", Davide Marra interviene "Se in uno stato presumibilmente civile bisogna arrivare ad avere un potere economico per poter far valere i diritti …." E Saviano incalza "Avete toccato il punto, i diritti infatti sono sempre di coloro che non possono permetterselo… quando parliamo di diritto all'aborto, all'eutanasia per esempio in verità chi ha il denaro può andare ad abortire in svizzera, eutanasia in Olanda, il diritto è sempre di chi non può economicamente permetterselo". (ANSA). .

di Ansa   
I più recenti
Caiazzo, Scampia è stata un colpo nello stomaco per me
Caiazzo, Scampia è stata un colpo nello stomaco per me
Premio letterario 'Severino Cesari', selezionati i finalisti
Premio letterario 'Severino Cesari', selezionati i finalisti
Il pensiero critico all'ombra del Palatino
Il pensiero critico all'ombra del Palatino
Dal Qatar 50 milioni a Venezia e nuovo padiglione ai Giardini
Dal Qatar 50 milioni a Venezia e nuovo padiglione ai Giardini
Le Rubriche

Daniela Amenta

Sono giornalista. E ho scritto anche tre libri diversissimi tra loro: un giallo...

Fabio Marceddu

1993 - Diploma triennale come attore dell'Accademia d'arte drammatica della...

Ignazio Dessi'

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Stefano Miliani

Giornalista professionista dal 1991, fiorentino del 1959, si occupa di cultura e...

Francesca Mulas

Giornalista professionista, archeologa e archivista, è nata a Cagliari nel 1976...

Giacomo Pisano

Giornalista pubblicista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...

Claudia Sarritzu

Giornalista, per 10 anni anni ha scritto di politica nazionale e internazionale...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cronache Letterarie

Ho fondato Cronache Letterarie nel 2011 con un’attenzione a tutte le forme di...