Podcast e audiolibri Audible contro violenza di genere

Podcast e audiolibri Audible contro violenza di genere
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 26 NOV - Storie di cambiamento e di rivincita dopo esperienze di sofferenza raccontate da chi le ha vissute sulla propria pelle. Storie di chi non ce l'ha fatta ma la cui voce continua a vivere nei racconti di chi non si arrende e anche l'analisi di esperti e professionisti che aiutano a capire il fenomeno della disuguaglianza di genere. In occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, Audible - società Amazon tra i maggiori player nella produzione e distribuzione di audio entertainment di qualità (audiolibri, podcast e serie audio) - propone una selezione di contenuti audio per informare, educare e sensibilizzare su un fenomeno ancora troppo presente nella cronaca di tutti i giorni e per contribuire a creare una cultura della non violenza, fisica e psicologica. Secondo i dati Istat relativi al primo trimestre 2022, nonostante una lieve flessione rispetto all'anno precedente (-2%), le richieste di soccorso rappresentano sempre un numero elevato e preoccupante (7.814): oltre il 61,4% delle vittime afferma di subire violenze da anni, segnalando come principale quella fisica, ma anche la violenza psicologica è sempre più frequente. E gli ultimi due anni di pandemia hanno reso ancora più evidente che la violenza si registra spesso in ambito familiare e tra le mura domestiche. Tra le voci chi ha avuto il coraggio di dire basta, troviamo "L'ombra delle donne" (stagione 1 e 2), di Grazia de Sensi, un podcast in 12 puntate in cui altrettante protagoniste raccontano le sfaccettature più dolorose o nascoste della propria vita. Si parla di fecondazione assistita, difficoltà dell'essere madre, malattia, chirurgia plastica e violenze domestiche. Nell'audiolibro "Il cambiamento che meritiamo" Rula Jebreal da voce alla storia di sua madre Nadia, soffocata dalla brutalità e della violenza degli uomini che la circondavano che hanno aperto per sempre una ferita nella storia della sua famiglia. Nell'audio-romanzo di formazione 'Oliva Denaro', Viola Ardone ci porta nel 1960, in un piccolo paese della Sicilia, dove la quindicenne Oliva vuole studiare, andare al cinema ed essere libera in una società che invece vuole tarparle le ali. Donne separate da migliaia di chilometri e da centinaia di anni, ma accomunate dalla volontà di non essere schiacciate si trovano in 'Invictae' di Lella Costa, un podcast in 4 episodi. Tra gli audiolibri per ricordare le vittime e non smettere di lottare e riflettere, "Ferite a morte" di Serena Dandini che dà voce alle donne che, mentre erano in vita, sono state costrette al silenzio. "L'amore molesto" della scrittrice misteriosa Elena Ferrante che racconta la storia di un rapporto tra madre e figlia, segnato per sempre da un omicidio irrisolto e "Donne che non perdonano" di Camilla Läckberg, con storie di umiliazioni, offese, disprezzo in una Svezia che non si interroga neanche lontanamente sulle disparità e le violenze di genere. E tra i titoli per capire le discriminazioni di genere e i pregiudizi contro le donne più radicati e nascosti ci sono "Violenza alle donne" di Anna Esposito, Franco Franceschi e Gabriella Piccinni che analizza l'origine della codificazione dei comportamenti violenti degli uomini, il "Manifesto per la verità" di Giuliana Sgrena che denuncia la violenza con cui si parla delle donne, "Io non ci sto più" di Roberta Bruzzone per riconoscere un partner potenzialmente pericoloso e "La mia parola contro la sua" di Paola di Nicola sui pregiudizi intrinsechi nella società di oggi. (ANSA).