"Lo stile dell'abuso", il linguaggio della violenza sulle donne

'Lo stile dell'abuso', il linguaggio della violenza sulle donne
di Askanews

Milano, 25 nov. (askanews) - Nell'analisi della violenza domestica nulla è stato più sottovalutato del linguaggio. La scelta e l'uso delle parole, la loro combinazione, lo "stile del discorso" costituiscono invece il mezzo fondamentale che l'abusante utilizza per ridurre e mantenere la donna in uno stato di soggezione e soccombenza.Attingendo a un ampio corpus di casi raccolti in oltre vent'anni di ricerche, Raffaella Scarpa - docente di Linguistica italiana e Linguistica medica all'Università di Torino e importante esperta di stilistica - ridefinisce nel volume "Lo stile dell'abuso. Violenza domestica e linguaggio" (ed. Treccani Libri / Visioni / Pag. 352) la violenza domestica. Scarpa elabora nuove categorie interpretative, ne illustra i meccanismi occulti, dimostrando che l'analisi linguistica altro non è, in fondo, che una "macchina della verità" dove l'orco si scopre.O per dirla con Victor Klemperer: "Ciò che qualcuno vuole occultare, o agli altri, o a se stesso, perfino ciò che racchiude entro di sé inconsciamente, la lingua lo porta alla luce".