Tiscali.it
SEGUICI

La forza rivoluzionaria di Michela Murgia impressa in un murale

di Ansa   
La forza rivoluzionaria di Michela Murgia impressa in un murale

(ANSA) - CABRAS, 18 MAG - "Michela amava i ragazzi, parlava a tutti loro con il cuore aperto e credeva in loro. Andando via ha lasciato un messaggio: non vi adagiate, cambiate il mondo. L'opera di Michela non è dunque finita, attraverso i giovani lei cammina nel mondo e nelle scuole, continuando a dire le cose che ha detto in questi anni, per fare in modo che il futuro delle nuove generazioni possa essere vissuto in un mondo migliore". Nella parole di mamma Costanza c'è tutta la forza rivoluzionaria di Michela Murgia, l'intellettuale di Cabras morta il 10 agosto 2023 a cui il suo paese natale ha voluto rendere omaggio con un grande murale a lei dedicato. Oggi il taglio del nastro dell'opera realizzata in una parete di viale Colombo dalle classi 3° A e 5° C dell'Istituto artistico Carlo Contini di Oristano, con il contributo dei ragazzi delle classi terze dell'Istituto comprensivo di Cabras.

Presenti con il sindaco Andrea Abis, i presidi e i docenti delle scuole coinvolte, anche la famiglia di Michela: la mamma Costanza, il fratello Cristiano e Annetta Marongiu, zia e mamma d'anima dell'artista. Due le immagini che in una settimana di lavoro i ragazzi e le ragazze hanno impresso sulla parete. Nella prima Cabras è sullo sfondo, con lo stagno e il profilo della chiesa di Santa Maria, dove la scrittrice ha mosso i primi passi e da dove è iniziata la sua formazione che l'ha portata poi ad approfondire tematiche legate al mondo laico e alla religione cristiana. Alcune donne che corrono scalze e una citazione della scrittrice tratta dal libro Stai zitta: "Di tutte le cose che le donne possono fare nel mondo, parlare è ancora considerata la più sovversiva". Di fianco, pensieri e frasi di divieto rivolte al genere femminile - le donne devono stare a casa, non truccarti, alle bambine si regalano le bambole - che nel murale vengono simbolicamente date alle fiamme da Michela Murgia, al grido di "Siate sovversive!". A spiegare la seconda immagine è Martina, la studentessa che ha realizzato il bozzetto originale: "Il murale rappresenta la potenza delle sue parole, delle sue azioni e delle sue lotte, il messaggio che non tutti hanno capito. L'immagine di Michela è associata a quella di un uccello, un essere che vola libero, le cui piume sono penne, strumento di scrittura per eccellenza. Queste penne, questo pensiero e questo volo sono fondamentali per l'opera distruzione dei retaggi culturali di cui Michela si è fatta paladina". (ANSA). .

di Ansa   
I più recenti
Oltre l'orizzonte, 30 opere di Giovanni Anselmo al Maxxi
Oltre l'orizzonte, 30 opere di Giovanni Anselmo al Maxxi
Festivaletteratura, tra gli ospiti Dicker, Carrère e Lynch
Festivaletteratura, tra gli ospiti Dicker, Carrère e Lynch
Torna Ebraica, festival internazionale di cultura
Torna Ebraica, festival internazionale di cultura
Torna a Bologna la 16/a edizione del Festival Francescano
Torna a Bologna la 16/a edizione del Festival Francescano
Le Rubriche

Daniela Amenta

Sono giornalista. E ho scritto anche tre libri diversissimi tra loro: un giallo...

Fabio Marceddu

1993 - Diploma triennale come attore dell'Accademia d'arte drammatica della...

Ignazio Dessi'

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Stefano Miliani

Giornalista professionista dal 1991, fiorentino del 1959, si occupa di cultura e...

Francesca Mulas

Giornalista professionista, archeologa e archivista, è nata a Cagliari nel 1976...

Giacomo Pisano

Giornalista pubblicista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...

Claudia Sarritzu

Giornalista, per 10 anni anni ha scritto di politica nazionale e internazionale...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cronache Letterarie

Ho fondato Cronache Letterarie nel 2011 con un’attenzione a tutte le forme di...