Italia a tavola, da De Luigi a Ferilli in Dinner Club

Italia a tavola, da De Luigi a Ferilli in Dinner Club
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 15 SET - Un timoniere gastronomico e compagno di viaggio come Carlo Cracco sui più disparati mezzi di trasporto, insieme agli chef per caso Diego Abatantuono, Fabio De Luigi, Pierfrancesco Favino, Sabrina Ferilli, Luciana Littizzetto, Valerio Mastandrea anima il viaggio per un'Italia della tradizione culinaria e non solo, spesso poco conosciuta di Dinner club, il nuovo show Amazon Original, Un format italiano prodotto da Banijay Italia, disponibile con i sei episodi da 50 minuti, in esclusiva dal 24 settembre su Amazon Prime Video. Punto di partenza e chiusura di ognuno dei sei episodi da 50 minuti è una cena, con i 6 commensali riuniti intorno a un tavolo in un'atmosfera conviviale di chiacchiere e battute e confidenze (non c'è gara). Ognuno, nella puntata di varie puntata diventa 'chef' raccontando la propria esperienza, e introducendo specialità e piatti scoperti nel proprio viaggio, e preparandone anche uno con lo chef stellato. Un percorso nel quale troviamo, fra i vari momenti, De Luigi in viaggio sul Po tra anguille e capitoni; Luciana Littizzetto esploratrice in camper di Puglia e Basilicata per la malandra o i formaggi di Altamura; Diego Abatantuono incantato in Sardegna dall'arte culinaria delle travolgenti sorelle Mulas; Valerio Mastandrea, cicloturista affaticato nel Cilento; Sabrina Ferilli 'buttera' in Maremma, e Pierfrancesco Favino in Sicilia, in un trip gastronomico dalla pasta di mandorle delle benedettine all'uovo di seppia. "I miei compagni di viaggio sono persone stupende, ognuna a modo proprio - dice Cracco - in comune c'è la cucina, la voglia di scoprire, di girare in questo Paese meraviglioso che si chiama Italia". Venendo dal lockdown, "qui era come se uscissimo dalla galera, il programma ci ha permesso di riaprire gli occhi, rivedere gli spazi, riprendere un mezzo di trasporto ed andare - spiega Luciana Littizzetto -. Dopo essere stati chiusi per tanto tempo è stato come un nuovo battesimo alla vita, poi c'era la curiosità di scoprire posti che magari non hai mai visto, riempirsi gli occhi di una bellezza assoluta e incontrare persone... questa trasmissione è stata respiro". (ANSA).