Gli chef mangiano troppi zuccheri, uno studio dell'Aquila raccomanda "dieta"

Gli chef mangiano troppi zuccheri, uno studio dell'Aquila raccomanda 'dieta'
di Askanews

Roma, 17 mag. (askanews) - Il campionato di cucina italiana è la più importante competizione italiana per tutte le categorie culinarie. Con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e il riconoscimento di Worldchefs, questo evento riunisce in un evento annuale più di 1000 chef provenienti da tutto il mondo per competere in gare di gruppo e singole di pasticceri. Lo scorso anno a Rimini 1067 partecipanti tra chef, ristoratori e scuole di ristorazione si sono sfidati con compiti diversi per dichiarare i migliori chef italiani per ciascuna categoria. ( Durante questo evento con il patrocinio della Federazione Chefs italiana ( Fic) la Scuola di Specializzazione di specializzazione in ortognatodonzia dell' Università dell Aquila diretta dal prof Giuseppe Marzo ha iniziato un progetto volto a verificare la correlazione tra salute e salute orale e tipo di lavoro. Lo studio fatto dal gruppo di Ricerca (Sabina Saccomanno, Stefano Mummolo, Silvia Giancaspro, Rebecca Manenti , Rodolfo Francesco Mstropasqua , Giuseppe Marzo, Vincenzo Quinzi) ha portato avanti questo progetto riuscendo a realizzare la pubblicazione con uno studio osservazionale prospettico su 603 soggetti che lavorano con diverse mansioni nella ristorazione.Questo studio ha messo chiaramente in evidenza una correlazione tra lo stile di vita lavorativo e problematiche odontoiatriche e il sovrappeso che puo' essere causa di problematiche della salute generale quali le apneee notturne. L 'articolo scientifico pubblicato su una rivista indexata healthcare dal titolo " Catering Work Profession and Medico-Oral Health : uno studio 603 soggetti esorta ad una maggiore attenzione alle problematiche odontoiatriche e una necessità di controlli piu' frequenti dal dentista e un approfondimento con analisi strumentali per le apnee notturne .Tra i lavoratori della ristorazione è stata osservata una prevalenza di problemi di salute orale necessità di cure dentarie, necessità di estrazioni dentarie e disturbi di salute generale ipertensione , diabete, reflusso gastroesofageo e un BMI(indice di massa corporea) In effetti, anni di servizio hanno mostrato un impatto significativo sui problemi orali e medici. In questo studio dai risultati ottenuti possiamo affermare inoltre che l'effetto di carboidrati e zuccheri che sono risultati gli alimenti preferiti dagli addetti alla ristorazione che hanno composto il campione di questa indagine in associazione ad una scorretta igiene domestica, può essere considerato come conseguenza delle condizioni di lavoro insieme alle abitudini a cui sono sottoposti chef e addetti alla ristorazione, e dimostra una correlazione alle problematiche osservate riguardanti la salute orale.Pertanto, la prevenzione della salute orale e le informazioni sulle cause e gli effetti di una dieta squilibrata sono sconosciute a molti lavoratori in questo settore e proprio per questo bisognerebbe informare anche nelle scuole che formano i futuri chefs . Tuttavia, uno studio campione più ampio, analizzando anche le differenze di genere, potrebbe supportare e confermare i risultati di questo lavoro e rafforzare i risultati trovati in questa indagine soprattutto visto la frequenza del sovrappeso e visto la correlazione tra sovrappeso e apnee bisognerebbe esortare questa categoria di lavoratori ad approfondire questo aspetto spesso disconosciuto ma con gravi complicanze sulla salute generale.