Fuksas 'adotta' Bibbona, modello per far rivivere il borgo

Fuksas 'adotta' Bibbona, modello per far rivivere il borgo
di Ansa

(ANSA) - LIVORNO, 18 GEN - L'archistar Massimiliano Fuksas, con la moglie Doriana Fuksas, 'adotta' Bibbona, borgo in provincia di Livorno, e decide di ideare un modello per ripensare vivibilità e attrattività del patrimonio storico e ambientale del paese. Il progetto di riqualificazione e rigenerazione urbana è stato presentato a Firenze, presenti il presidente della Regione Eugenio Giani, il sindaco di Bibbona Massimo Fedeli e Fuksas. L'obiettivo è avviare una collaborazione per operare in sinergia aumentando l'attrattività del borgo di Bibbona tramite interventi urbanistici, architettonici, strutturali, logistici, recuperi rurali e paesaggistici, valorizzando la vocazione di natura culturale e artistica del comune e perseguendo gli scopi di ripopolamento del territorio. Per rendere il paese di Bibbona sempre più contemporaneo, ma senza snaturare l'area, si potranno integrare i fondi pubblici, derivanti dagli obiettivi del Pnrr, con il possibile contributo dei privati. "Una sfida importante - ha detto Giani - che va a tutto merito del sindaco Fedeli. Bibbona vive uno stacco e una diversità profonda tra il periodo estivo, quando Marina arriva ad avere circa 150mila presenze, e quello invernale, durante il quale i residenti a Marina sono poche decine di persone". Massimiliano Fuksas ha parlato di "un laboratorio che guardi a Bibbona e anche agli altri borghi, che cominci a diventare luogo di scambio di esperienze, relazioni e conoscenze. Bisogna ritrovare una forma di socializzazione e di incontro tra i più anziani e i giovani, che possono scambiarsi esperienze e vivere insieme". "Vogliamo - ha aggiunto Fedeli - trovare un equilibrio tra l'offerta di servizi adatti, che permetta a chiunque di fruire del borgo, con la sostenibilità. Questo è un progetto pilota: la mia visione della Bibbona del futuro è di un borgo valorizzato dal punto di vista qualitativo, vivibile e fruibile, capace di fruire di servizi che con questa collaborazione verranno offerti. Un laboratorio di idee, che parte oggi grazie al supporto della Regione e alle idee di un'architettura visionaria e contemporanea al tempo stesso e rispettosa del contesto". (ANSA).