Francini, Sanremo? Potremmo fare edizione delle Chiara

Francini, Sanremo? Potremmo fare edizione delle Chiara
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 03 LUG - "Io a Sanremo? Ci andrei subito. Ho visto che Amadeus ha chiamato la Ferragni per l'apertura e chiusura, ma se vuole le altre serate ci sono. Potremmo fare l'edizione delle Chiare". Ride Chiara Francini mentre gioca a lanciare un appello per il prossimo festival, reduce dalle riprese della seconda stagione di Drag Race Italia, il talent di Discovery+ prodotto da Ballandi che mette in gara dieci drag queen per il titolo di Italia's First Drag Superstar, che vedremo in autunno. "Sanremo sarebbe la gioia della mi' mamma - dice l'attrice all'ANSA - Ma la vera rivoluzione sarebbe avere all'Ariston la finalista di Drag Race". Per lei, intanto, c'è un nuovo romanzo in scrittura e il debutto, l'8 luglio in anteprima al Campania Teatro Festival e il 22 in prima nazionale al Festival Teatrale di Borgio Verezzi (SV), in "Una ragazza come io", one woman show scritto a quattro mani con Nicola Borghesi che ne firma anche la regia. "Non è un racconto della mia carriera, ma un racconto umano - spiega - E' un testo pieno di verità: sono una ragazza che viene dalla campagna, che ha vissuto a casa dei nonni nelle case popolari e si è ritrovata casualmente in un liceo della Firenze bene. Poi nel proseguo della mia vita ho avuto un minimo di successo e di agio e questo fa fieramente sempre di me una diversa, una strana, una fuoriposto, un'inadeguata, una parvenue". Fino a settembre lo spettacolo farà tappa anche a Massa, Rovigo, La Spezia, Sestri Levante, Gualdo Tadino e Campi Bisenzio per riprendere la tournée nella prossima stagione teatrale. (ANSA).