Tiscali.it
SEGUICI

Felice Barnabei e la Macchina del Tempio a Villa Giulia

di Ansa   
Felice Barnabei e la Macchina del Tempio a Villa Giulia

(ANSA) - ROMA, 22 MAR - A Roma il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia ospita fino al 9 luglio la mostra "Felice Barnabei. Centum Deinde Centum. Alle radici dell'archeologia nazionale", dedicata al fondatore del Museo. L'esposizione si inserisce tra le tante iniziative culturali organizzate per le celebrazioni del centenario della scomparsa di Barnabei, il 29 ottobre 1922. Curata da Maria Paola Guidobaldi, Valentino Nizzo e Antonietta Simonelli, la mostra è un racconto dell'articolata vicenda privata e istituzionale di Felice Barnabei, ricca di successi ma anche di battaglie e delusioni, in cui la storia personale di un uomo colto e fuori dal comune si intreccia con la storia della nostra Nazione.

E' un omaggio all'archeologo e all'uomo politico Barnabei, che nel 1889 fondò il Museo Nazionale Romano e quello Etrusco di Villa Giulia, e alle sue imprese, tra tutte la promozione delle moderne leggi italiane di tutela del patrimonio culturale. La mostra è organizzata dal Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia con il patrocinio del comune di Castelli, in provincia di Teramo, dove nacque Felice Barnabei, con il quale il Museo ha sottoscritto la convenzione Tular Rasnal che consente a tutti i residenti riduzioni sull'acquisto del biglietto o dell'abbonamento al Museo. Oltre alla mostra il Museo Nazionale Etrusco a Villa Giulia presenta anche il rinnovato Tempio etrusco-italico di Alatri, gioiello architettonico e monumento alla memoria e alla didattica. Realizzato alla fine dell'800 il Tempio è considerato uno dei primi e avveniristici esempi di open air museum al mondo; il suo restauro, durato due anni e compiuto dopo 50 anni dal precedente intervento, ha portato alla luce le sue eccezionali decorazioni scultoree e le partiture architettoniche. «Dai lavori di restauro, consolidamento e invulnerabilità sismica, frutto della sinergia di tante risorse umane e finanziarie - ha commentato l'architetto Angela Laganà, responsabile Ufficio Tecnico - sono emersi altri elementi che necessitano i nostri interventi come ai condotti sotterranei. Ora stiamo lavorando per rendere il tempio accessibile e per trasformarlo in una Macchina del Tempio». (ANSA). .

di Ansa   

I più recenti

Appia Regina Viarum, il suo lato moderno in mostra
Appia Regina Viarum, il suo lato moderno in mostra
La figlia e la moglie di Franco Di Mare, continueremo battaglia
La figlia e la moglie di Franco Di Mare, continueremo battaglia
La forza rivoluzionaria di Michela Murgia impressa in un murale
La forza rivoluzionaria di Michela Murgia impressa in un murale
In libreria Democrazia afascista di Pedullà e Urbinati
In libreria Democrazia afascista di Pedullà e Urbinati

Le Rubriche

Daniela Amenta

Sono giornalista. E ho scritto anche tre libri diversissimi tra loro: un giallo...

Fabio Marceddu

1993 - Diploma triennale come attore dell'Accademia d'arte drammatica della...

Ignazio Dessi'

Giornalista professionista, laureato in Legge, con trascorsi politico...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Stefano Miliani

Giornalista professionista dal 1991, fiorentino del 1959, si occupa di cultura e...

Francesca Mulas

Giornalista professionista, archeologa e archivista, è nata a Cagliari nel 1976...

Giacomo Pisano

Giornalista pubblicista, laureato in archeologia medievale, da vent’anni si...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...

Claudia Sarritzu

Giornalista, per 10 anni anni ha scritto di politica nazionale e internazionale...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cronache Letterarie

Ho fondato Cronache Letterarie nel 2011 con un’attenzione a tutte le forme di...