Facchinetti, in Italia pochi soldi ai medici troppi ai politici

Facchinetti, in Italia pochi soldi ai medici troppi ai politici
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - "In questi giorni non ho postato nulla perché ho avuto parecchie problematiche molto fastidiose che riguardano la mia salute. Sono andato all'ospedale, niente di gravissimo: mi hanno operato, mi hanno rispedito a casa, sono vivo e vegeto e sfortunatamente per voi sono ancora qua". Ad annunciarlo, nelle stories di Instagram, è Francesco Facchinetti, che spiega così l'assenza dai social - dopo il post da Londra in cui commentava la brutta avventura dell'ex Alessia Marcuzzi, salvata dal soffocamento da sua moglie, Wilma Faissol - senza fornire però ulteriori dettagli. Il cantante e conduttore tv ne approfitta però per parlare delle condizioni economiche del personale sanitario: "Tornando a casa - spiega - ho pensato quanto fossero incredibili tutte le persone che lavorano in ospedale: medici, infermieri, dottori, professori. Sono persone incredibili, perché non solo risolvono problematiche non gravissime come la mia, ma salvano anche le vite. Sono andato su Google e ho controllato quanto guadagna mediamente in Italia un medico: 1700 euro al mese. Per salvare le vite guadagna 1700 euro al mese. Qualcuno potrà dire che non sono pochi. Allora compariamo questa cifra con chi invece non salva le nostre vite, ma le complica: i nostri politici. Deputati e senatori hanno due stipendi diversi, ma mediamente guadagnano circa 14.000 euro al mese". "Ai posteri l'ardua sentenza", chiosa Facchinetti. "Ultima cosa: sapete qual è il paese, la nazione dove i politici guadagnano di più in tutto il mondo? Indovinate? L'Italia!". (ANSA).