>>>ANSA/Fiera ragazzi torna live, 950 espositori e Comics Corner

>>>ANSA/Fiera ragazzi torna live, 950 espositori e Comics Corner
di Ansa

(di Mauretta Capuano) (ANSA) - ROMA, 03 MAR - Torna in presenza la Bologna Children's Book Fair che nella 59/ma edizione, dal 21 al 24 marzo, avrà circa 950 espositori da oltre 85 paesi e regioni e ospite d'onore Sharjah, capitale mondiale del libro Unesco 2019-20. E torna a crescere il mercato di libri per bambini e ragazzi: nel 2021 ha raggiunto quota 286,6 milioni (+19,3% rispetto all'anno precedente) con 24 milioni di copie vendute, il 18,2% in più del 2020. Secondo i dati dell'Associazione Italiana Editori, grande successo anche all'estero: nel 2020 sono stati venduti i diritti di 2.812 titoli, il 33% del totale. È il settore più apprezzato negli altri Paesi, più della narrativa e della saggistica. Basti pensare che i libri per bambini e ragazzi sono il 10% dei titoli pubblicati ogni anno in Italia. Nei padiglioni di BolognaFiere ad affiancare la Bcbf la prima edizione dal vivo di BolognaBookPlus - Bbplus, realizzata in collaborazione con Aie- Associazione Italiana Editori, e alla sorella Bologna Licensing Trade Fair Kids - Bltfk. Una partecipazione che è molto superiore "a quanto ci saremmo aspettati. Tutti i continenti sono rappresentati, la risposta del settore è stata ed è sorprendente" spiega Elena Pasoli, Exhibition Manager di Bcbf. "Abbiamo naturalmente il cuore pesante per quanto sta succedendo ed è con grande dolore che dobbiamo accettare l'assenza degli editori ucraini e russi" dice la Pasoli che alla presentazione della Bcbf ha annunciato però che "la Fiera sta lavorando per garantire una presenza ucraina alla Bologna Children's Book Fair, allestendo una mostra dedicata ai libri ucraini e chiedendo agli editori che saranno alla manifestazione di portare i loro libri ucraini pubblicati in traduzione nei loro Paesi". "In un periodo storico drammatico come questo torniamo a ribadire l'importanza degli scambi tra paesi che uniscono popoli e culture. Il nostro pensiero va al popolo ucraino, ai nostri colleghi editori e al mondo della cultura, impegnato a mantenere viva la libertà di pensiero e di espressione, valori che sono al centro della democrazia e della missione di ogni editore" ha detto il presidente di Aie Ricardo Franco Levi. Tra le novità di questa edizione la nascita di un Comics Corner dedicato agli editori internazionali di graphic novel che ha già stretto una partnership con Lucca Comics. E nasce Spotlight Africa con fra l'altro un'area espositiva per editori, autori, illustratori e figure di spicco della scena editoriale africana dal Kenya alla Nigeria. Ottanta gli appuntamenti all'Illustrator Survival Corner con attesi, tra gli altri, Serge Bloch, Lucie Felix e Beatrice Alemagna. La BolognaBookPlus sarà rivolta all'editoria generalista per espandere il raggio di azione della Fiera. Numero record di 3873 candidature per la ormai storica 'Mostra Illustratori' che nella 56/ma edizione ha visto un totale di 19.365 tavole inviate da 92 Paesi del mondo. I set di illustrazioni selezionati sono 78, opera di altrettanti artisti da 29 paesi e regioni del mondo, scelti da una giuria internazionale. E' organizzata da Sharjah Book Authority e coordinata da Mohamed Mahdi la tradizionale mostra del paese Ospite d'onore che quest'anno raccoglie oltre 100 illustrazioni di 20 artisti degli Emirati. Tra i convegni della fiera "Infanzie ai margini, una riflessione sulla promozione della lettura nelle aree più 'difficili'. E per la prima volta la Fiera accende i riflettori sui libri del BolognaRagazzi Award con una mostra che presenta, oltre ai vincitori e menzionati speciali, 100 libri selezionati tra i candidati in ogni categoria. Alla Bcbf sarà premiato anche il libro vincitore della nuova categoria del Premio Strega Ragazze e Ragazzi dedicata a graphic novel, fumetti, albi illustrati e senza parole, per lettori tra i 6 e i 13 anni. E Bologna si anima nei giorni della Fiera con il festival 'Boom! Crescere nei libri'. (ANSA).